Faenza festeggia il 72esimo anniversario della fondazione della Repubblica

Faenza si prepara a celebrare il 72esimo anniversario della festa della fondazione della Repubblica (2 giugno 1946), ripristinata anni fa da un decreto dell’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi

Faenza si prepara a celebrare il 72esimo anniversario della festa della fondazione della Repubblica (2 giugno 1946), ripristinata anni fa da un decreto dell’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. La cerimonia ufficiale per la festa della Repubblica, curata dal Comune di Faenza in collaborazione con il Comitato antifascista per la democrazia e la libertà, la Consulta dei ragazzi e delle ragazze, l'istituto comprensivo Carchidio Strocchi di Faenza, la scuola primaria Alberghi di Reda e la scuola media di Reda è programmata giovedì 31 maggio, con inizio alle 9.15, presso la scuola media di Reda (via Selva Fantina, 65). La manifestazione si aprirà con l’esecuzione dell’inno nazionale e gli onori alla bandiera della Repubblica nel cortile interno della scuola.

Dopo il saluto della dirigente scolastica Maria Saragoni e del sindaco Giovanni Malpezzi, gli alunni della scuola elementare e media di Reda presenteranno lo spettacolo "12 stelle per l'Europa". Musiche, letture, animazioni per rappresentare momenti significativi della storia delle nostre istituzioni democratiche e repubblicane, tradizioni, culture e lingue che ci rendono "uniti nella diversità" all'interno dell'Unione europea. A seguire il discorso della presidente del Consiglio comunale Maria Chiara Campodoni. La manifestazione si concluderà con il canto dell'inno europeo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Allarga la tua casa costruendo una veranda

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Macabro ritrovamento in spiaggia: una donna scopre un cadavere in decomposizione

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

  • Trova un portafogli pieno di soldi e lo restituisce all'anziano: "La mia religione mi impone di essere onesto"

Torna su
RavennaToday è in caricamento