La Fira 2015 di Russi e le espressioni artistiche

Sarà l’inaugurazione itinerante della mostra “Pensiero ruvido” ad aprire, sabato alle ore 18:30 nell’ex Chiesa in Albis in piazza Farini, la Fira Sett Dulur 2015. Un’inaugurazione itinerante guidata dalla critica Roberta Bertozzi, che partirà delle opere di Domenico Grenci esposte nella stessa ex Chiesa, per ripercorrere poi tutte le tappe del percorso stesso con le sculture di Oscar Dominguez nei torrioni di piazza Baccarini e via Babini, le illustrazioni di Stefano Ricci alla biblioteca comunale e la pittura di Massimiliano Fabbri alla rocca del castello. 

Nelle sale della Banca Popolare di Lodi in piazza Farini si rinnova l’appuntamento con le pitture e le ceramiche degli artisti russiani Adriano Fava e Anna Maria Boghi, e nella vicina Chiesa Arcipretale verrà ospitata una mostra biografica dedicata a Don Vincenzo Cimatti organizzata dalla parrocchia S. Apollinare di Russi. Molto attesa dai russiani, la mostra fotografica curata dalla Pro Loco resterà allestita dal 16 al 21 settembre nella Residenza Municipale di piazza Farini, dove verranno esposte oltre trecento immagini per quasi cento archivi diversi. Sempre in Municipio troverà spazio “Di Silenzi e D’attese”, personale di Monia Strada in cui le opere non raccontano in modo didascalico ma evocano e suggeriscono la condizione dell’attesa come condizione femminile in una convivenza tra spazio reale e simbolico che richiama ciò che la mente e il corpo conserva del proprio vissuto e registra con cura.

La sala della Cassa di Risparmio in corso Farini ospiterà una mostra dedicata ai primi novant’anni del Russi Calcio dal titolo “90 anni arancionero: i falchetti nella storia”, mentre la Chiesa San Francesco, nello stesso corso Farini, ospiterà una mostra fotografica realizzata in occasione del 150° anniversario dell’Asilo Luigi Carlo Farini. Tantissime altre mostre saranno poi allestite all’interno del percorso fieristico, dalle personali di Andrea Fiori, Daniele Cristofori, Tommaso Martines, Romana Zannoni e Roberto Zaccaria; agli “Artisti in Collettiva” al Centro commerciale I Portici; fino alla mostra curata da Bruno Bandini “Meteore” che offrirà al pubblico anche la possibilità di visitare Palazzo San Giacomo.


MOSTRE

12/27 SETTEMBRE

PENSIERO RUVIDO
percorso espositivo
ex chiesa in albis, piazza farini - ore 18.30 inaugurazione
DOMENICO GRENCI
torrioni, piazza baccarini e via babini
OSCAR DOMINGUEZ
biblioteca comunale, via godo vecchia 10
STEFANO RICCI
rocca del castello, via don minzoni
MASSIMILIANO FABBRI
12 settembre 18.30/20.00
13/18 settembre 20.30/23.00
19/21 settembre 10.00/12.00 15.30/23.00
22/27 settembre 18.30/20.30

sala banca popolare di lodi, piazza farini
MOSTRA DI PITTURA E CERAMICA
di adriano fava e anna maria boghi
feriali 17.00/24.00
festivi 10.00/12.30 16.00/24.00
martedì venerdi 10.00/12.30 17.00/24.00


13/21 SETTEMBRE

chiesa arcipretale, piazza farini
DON VINCENZO CIMATTI
romagnolo, salesiano, giapponese
mostra biografica
13/18 settembre 20.30/23.00
19/21 settembre 10.00/12.00 15.30/23.00


13/27 SETTEMBRE

palazzo san giacomo, via carrarone rasponi
METEORE
collettiva d’arte
13 settembre 11.00/19.00
18/19/20 settembre 15.30/20.00
26/27 settembre 15.30/20.00

museo civico, rocca del castello
APERTURA STRAORDINARIA
13/18 settembre 20.30/23.00
19/21 settembre 10.00/12.00 15.30/23.00
22/27 settembre 18.30/20.30


16/21 SETTEMBRE

residenza municipale, piazza farini
SIAMO STATI TUTTI GIOVANI E BELLI
mostra fotografica
Il tema dello scorso anno ha avuto un vasto gradimento, tantissimi visitatori lo hanno scelto per l’esposizione fotografica di quest’anno e anche le risposte dei concittadini nel prestarci le proprio foto sono state copiose. Sono state raccolte oltre trecento immagini per quasi cento archivi diversi, e quindi la scelta non è stata facile, abbiamo dovuto scegliere fra le tante foto cercando di presentare una panoramica imparziale e la più esaustiva possibile del grande materiale ricevuto. La gioventù, ora che per molti di noi è passata, diventa il periodo bello della vita, il tempo ci ha reso più indulgenti, sia con noi sia con gli altri. Ci vediamo in modo diverso. Molte volte vorremmo ritornare così come potremo vederci in mostra: belli, ma soprattutto giovani.

residenza municipale, piazza farini
DI SILENZI E D’ATTESE di monia strada
Il contenuto di un’opera ha a che fare col corpo e con la propria storia. Il lavoro presentato non racconta in modo didascalico ma evoca e suggerisce la condizione dell’attesa come condizione femminile in una convivenza tra spazio reale e simbolico che richiama ciò che la mente e il corpo conserva del proprio vissuto e registra con cura. Si indaga uno spazio del transito, di pause, stasi, del tempo inghiottito e dilatato in intervalli obbligati, dell’assenza interrogante di luoghi provvisoriamente abitati, vissuti e intrisi, poi abbandonati... Narrazioni di scenari che da concreti e tangibili evaporano in un’atmosfera epifanica in cui alberga un’assenza sospesa nel tempo.
La sala d’attesa è una stanza della memoria, un frammento che appartiene a una storia personale presentata per parlare del soggetto che l’artista meglio conosce...  se stessa. Gli elementi naturali (nebbia, luce, colore) intervengono a destrutturare, destabilizzare e scardinare meccanismi e schemi radicati nel tempo, a lungo vissuti come rassicuranti. Le stesse geometrie, apparentemente rassicuranti, divengono uno strumento per capire, un mezzo (non un fine) per prendere coscienza di quel limite che ci permette di vedere chiara la tappezzeria della nostra anima, costringono a sentire con coraggio cosa si cela al di là delle apparenze, il vuoto che abita dentro e fuori di noi. In tale visione onirica della realtà le strutture mentali si perdono nell’emozione e rivelano la sensibilità femminile di chi ha fatto esperienza del silenzio, della paura e dell’ascolto imposto dal transitare in luoghi asettici e poco rassicuranti; di chi, immobile e tenace aspetta rivelando quella forza inaspettata e ancestrale appartenuta già dalle Veneri preistoriche e che caratterizza tuttora l’animo femminile.

centro culturale polivalente, via cavour
OBIETTIVO LIONS 20 anni al servizio della comunità
mostra fotografica
STILOGRAFICHE D’ARTISTA di andrea fiori
PAESE LAMONE mostra fotografica di roberto zaccaria

vicolo della chiesa
º F FAHRENHEIT fare notte mostra di daniele cristofori

sala cassa di risparmio di ravenna, corso farini
90 ANNI ARANCIONERO i falchetti nella storia

via giordano bruno, 1 angolo piazza farini
COSTRUIRE IL SEGNO
mostra di tommaso martines
16/18 settembre 20.00/23.00
19/21 settembre 10.00/12.00 15.30/23.00

17/21 SETTEMBRE

chiesa san francesco, corso farini
150 ANNI DELL’ASILO LUIGI CARLO FARINI
mostra fotografica
17/18 settembre 20.00/23.00
19 settembre 15.30/23.00
20/21 settembre 10.00/12.00 15.30/23.00

18/21 SETTEMBRE

centro commerciale i portici
ARTISTI IN COLLETTIVA
18/19 settembre 18.00/24.00
20/21 settembre 10.00/12.00 15.30/24.00

19/21 SETTEMBRE

via don minzoni 13
PIAZZE E PORTICI
mostra di pittura di romana zannoni
19/21 settembre 10.00/12.00 15.30/23.00

ESPOSIZIONI

16/21 SETTEMBRE

residenza municipale, piazza farini 
1000 LIBRI PER LA SCUOLA
libri “stagionati” per libri “freschi”

sala banca popolare di lodi, piazza farini
RUSSI È ...IN MOZAMBICO

sala don gordini, piazza farini
RICAMI E MERLETTI
mostra pro missioni
16/18 settembre 20.00/23.00
19/21 settembre 15.30/23.00

17/20 SETTEMBRE

residenza municipale, piazza farini
GIARDINO E DINTORNI
piante particolari per giardini locali
17/20 settembre 18.00/23.00

17/21 SETTEMBRE

oratorio don bosco, ingresso via roma
MERCATINO della solidarietà
17/21 settembre 21.00/23.00

19/21 SETTEMBRE

GRANDE MERCATO AMBULANTE

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Mosaici di Lego: gli 800mila mattoncini di Riccardo Zangelmi in "Forever young"

    • dal 5 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 19 gennaio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Genio e ricerca: in mostra i mosaici di Chuck Close

    • dal 5 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna

I più visti

  • Sogni e visioni a Natale: le spettacolari videoproiezioni di "Ravenna in Luce"

    • Gratis
    • dal 18 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar, San Vitale e Battistero degli Ariani
  • La notte di Patti Smith: la Sacerdotessa del Rock all'Alighieri

    • 4 dicembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Una serata con Manuel Agnelli: il frontman degli Afterhours in concerto all'Alighieri

    • 26 novembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Niccolò Fabi torna in tour e parte da Ravenna

    • 1 dicembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento