A Ravenna è tempo di "GiovinBacco in Piazza": torna la grande festa del vino e del cibo

  • Dove
    Centro storico
    Piazza del Popolo, 1
  • Quando
    Dal 27/10/2017 al 29/10/2017
    vedi programma
  • Prezzo
    da un minimo di 8 a un massimo di 15 euro con il calice, e da un minimo di 6 a un massimo di 13 euro senza calice
  • Altre Informazioni

“GiovinBacco. Sangiovese in Festa”, la più grande manifestazione enologica del Romagna Sangiovese e degli altri vini romagnoli, nel 2017 giunge alla XV edizione e per il terzo anno consecutivo conquista il cuore di Ravenna, dopo il grande successo delle ultime edizioni. Il 27, 28 e 29 ottobre il centro della città per tre giorni diventa teatro del buon vino e del buon cibo di Romagna. E quest’anno si arricchisce di nuovi luoghi e proposte per il pubblico.

“Con GiovinBacco Ravenna diventa vetrina di eccellenze enogastronomiche di tutta la Romagna - commenta il sindaco Michele De Pascale -. È un evento importante nell’ottica di concepire la Romagna come unica grande destinazione turistica, con tante attrattività e opportunità, come l’enogastronomia e il buon vivere. Inoltre, ci sono tutte le condizioni affinché gli effetti benefici di richiamo della manifestazione non si esauriscano nella tre giorni di fine ottobre: essa si sposa perfettamente alle altre attrattività e può essere stimolo per valorizzare maggiormente le nostre eccellenze tutto l’anno"

"Due stranieri su tre considerano la cultura e il cibo la principale motivazione del viaggio in Italia e, nel complesso, la spesa dei turisti italiani e stranieri in prodotti tipici vale ben 12 miliardi nel nostro Paese, ovvero un terzo della spesa del comparto - osserva l'assessore regionale al Turism,o Andrea Corsini, motivando così il sostegno della Regione -. Valorizzare le eccellenze enogastronomiche del territorio come fattore di autenticità e di appeal, dunque, è strategico per aumentarne ulteriormente attrattività e competitività. L’Emilia-Romagna guida la classifica italiana delle eccellenze a marchio europeo con 44 prodotti tra Dop e Igp, a cui vanno aggiunti 24 vini Dop e 9 Igp (nuova denominazione che sostituisce la precedente Igt), 15 Presidi Slow Food e oltre 200 prodotti tradizionali iscritti nell’Atlante ministeriale: una regione da record, dove ben si collocano dunque eventi come GiovinBacco".

"Dopo una primavera e un’estate dagli esiti molto positivi per quanto riguarda le presenze turistiche, GiovinBacco è uno dei grandi eventi che caratterizzano il nostro autunno e rendono Ravenna viva, interessante e attrattiva tutto l’anno, consentendoci di coniugare più motivazioni di viaggio alla città d'arte sapendo quanto per la scelta della destinazione sia determinante anche la proposta enogastronomica - commenta l'assessore comunale al Turismo, Giacomo Costantini -. Perché Ravenna è una città che ha sempre qualcosa di bello e di buono da vedere e da scoprire… o da assaggiare. Ravenna è bellezza da vivere tutto l’anno".

Per l'assessore al Commercio e alle attività produttive Massimo Cameliani, "la presenza di GiovinBacco nel cuore della città costituisce un importante fattore di attrazione di cittadini e turisti nel nostro centro storico, tale da renderlo sempre più bello e accogliente. La manifestazione è importante perché sa valorizzare i produttori, gli agricoltori e gli artigiani del territorio e sa integrarsi con la rete commerciale del centro, che a sua volta ne trae importanti benefici.”

Piazza del Popolo, il cuore dei vivi di Romagna

Quest’anno GiovinBacco si rinnova ancora nella dislocazione delle cantine e dei vini offerti al pubblico. Tutti i vini di Romagna sono in degustazione in Piazza del Popolo: il pubblico può assaggiare i vini romagnoli - Sangiovese, Albana e tanti altri vini locali a scelta delle diverse cantine - con un nuovo allestimento che lascia più spazio a tutti; in questo modo la degustazione è facilitata e il contatto fra pubblico, produttori e sommelier è ancora più agevole. Inoltre, MTV Emilia-Romagna Movimento del Turismo del Vino è presente con uno spazio autonomo e con una buona selezione di vini dei suoi 70 associati. Piazza del Popolo ospita poi il banco di vendita del vino per beneficienza gestito grazie al service del Lions Club Ravenna Bisanzio. Qui è allestita infine la postazione del Sert per illustrare al pubblico i pericoli legati all’abuso di alcol, in particolare se associato alla guida.

In Piazza Kennedy vini e cibo di strada

Nella nuova grande Piazza Kennedy trovano posto altri importanti vini per il pubblico: grandi e ottimi vini italiani premiati con la chiocciolina di Slow Food dalla Guida Slow Wine: ovvero tante etichette italiane di alta e media gamma segnalate per la qualità o per il miglior rapporto qualità/prezzo.

Piazza Kennedy ospita anche gli stand di Slow Food e dell’Associazione Il Lavoro dei Contadini con prodotti, incontri, laboratori e degustazioni. L’Associazione Il Lavoro dei Contadini propone prodotti agricoli, artigianato artistico e piatti cucinati al momento. Slow Food propone una selezione di grandi formaggi e poi libri, informazioni e incontri sul movimento e sul cibo oltre ai famosi Presìdi Slow Food. In programma anche un importante convegno regionale su transumanza e pastorizia.

Una parte della grande piazza è dedicata al cibo di strada proposto da ristoranti romagnoli e dall’Alleanza Slow Food dei Cuochi con la presenza di: Osteria del Gran Fritto, Osteria La Campanara, I Passatelli 1962 Osteria del Mariani, Osteria dei Frati, Ristorante Casa Spadoni, Ristorante Amarissimo, Ristorante Marè, Ristorante Vecchia Canala, Molino Benini con la pizza de Il Cerchio è Tratto.

Piazza XX Settembre, protagonista la piadina

Nel percorso ideale che collega Piazza del Popolo e Piazza Kennedy occorre fermarsi in Piazza XX Settembre. Qui sono allestiti i chioschi con la piadina di Romagna, con il bartolaccio delle nostre colline e con il burlengo e la crescentina dell’Emilia, oltre alle birre artigianali.

Il mercato di Madra

Anche quest’anno sabato 28 e domenica 29 ottobre GiovinBacco è affiancato da Madra, il Mercato Agricolo Domenicale di Ravenna, che per l’occasione si tiene per due giorni. Il mercato agricolo di Madra e dei produttori agricoli e artigiani di GiovinBacco si tiene nelle vie Mario Gordini e Corrado Ricci.

Il trofeo Piadina d'Oro

Venerdì 27 ottobre si svolge nella Piazzetta Serra all’angolo con Piazza Kennedy il Trofeo Piadina d’Oro di Romagna: una giuria seleziona la migliore piadina romagnola 2017 preparata dagli artigiani locali. La proclamazione e la premiazione dei vincitori avviene nella stessa serata di venerdì, alle ore 20 circa. Il trofeo, giunto alla nona edizione, è a cura di Cna e Confartigianato Ravenna.

I Premi Giovinbacco

Nella giornata di venerdì 27 ottobre in mattinata si riunisce la Giuria presieduta da Fabio Giavedoni (curatore della Guida Slow Wine) che stabilisce i vincitori 2017 del Premio Romagna Albana e del Premio Romagna Sangiovese Riserva di GiovinBacco. Nel pomeriggio, la premiazione dei vini vincitori.

Ravenna Festival e la sua Trilogia d'Autunno

Grazie alla collaborazione con Ravenna Festival e con la sua Trilogia d’Autunno dedicata all’opera italiana (Cavalleria Rusticana - Pagliacci - Tosca), durante le giornate di GiovinBacco le bande musicali portano musica, festa e allegria per le vie e le piazze del centro. Mentre sabato 28 ottobre alle ore 18.30 in Piazza Unità d'Italia è in programma un evento speciale, lo spettacolo teatrale di Giorgio Comaschi - “Secondo me, l’Amore ai tempi del valzer” - che racconta attraverso un monologo la storia di Secondo Casadei e il mondo delle balere. Nell’occasione, presentazione in anteprima della canzone ri-arrangiata per GiovinBacco Romagna e Sangiovese di Casadei Sonora e ballo in piazza.

La formula

A GiovinBacco in Piazza 2017 l’ingresso è libero. Per gli assaggi di vino sono a disposizione carnet di tagliandi per le degustazioni, che si acquistano in Piazza del Popolo e in Piazza Kennedy. I carnet sono da 4, 6 e 10 degustazioni. Il costo dei carnet è popolare, va da un minimo di 8 a un massimo di 15 euro con il calice, e da un minimo di 6 a un massimo di 13 euro senza calice. Ai soci Slow Food, Ais, Aies, Onav, Romagna Visit Card, Coop Alleanza 3.0 e ai possessori dei tagliandi “Il Piatto GiovinBacco” è riservato 1 tagliando degustazione gratuito per ogni acquisto di un carnet da 4 consumazioni; 2 tagliandi gratuiti per ogni acquisto di carnet da 6 e 10 consumazioni. A GiovinBacco è vietata la degustazione del vino per i minori di 16 anni. I biglietti per l’assaggio del cibo di strada si acquistano presso i singoli stand o i chioschi e gli acquisti alle bancarelle del mercato agricolo e artigianale si fanno direttamente al banco vendita. Anche quest’anno c’è la possibilità di pagare con l’app di Satispay usufruendo di agevolazioni e sconti sulle consumazioni con il semplice utilizzo di un cellulare.

Altre iniziative

GiovinBacco, in collaborazione con Confcommercio, Confesercenti e con i ristoranti del territorio, propone anche quest’anno “Il Piatto GiovinBacco“, iniziativa volta a promuovere il Romagna Sangiovese di qualità sulle tavole e in cucina. Sono 42 i ristoranti aderenti che dall’1 al 29 ottobre presentano ai loro clienti piatti a base di Sangiovese o abbinamenti di pietanze con bottiglie di Sangiovese. All’iniziativa è legato un concorso che mette in palio bottiglie di ottimo vino.

Anche nel 2017 GiovinBacco è ambasciatore del Romagna Sangiovese in Italia, portando il nostro vino di eccellenza in molti ristoranti e osterie della Guida Slow Food delle varie regioni. Continua poi la collaborazione di GiovinBacco con wine bar, forni e pasticcerie, gelaterie ed enoteche sempre all’insegna del Sangiovese. Per i visitatori della manifestazione c’è un concorso a premi - Vieni al GiovinBacco e Vinci - che mette in palio tante bottiglie di vino. Per partecipare all’estrazione occorre compilare il modulo d’iscrizione presso la postazione di Piazza del Popolo.

Turismo e carnet cultura

A chi visita Ravenna durante il GiovinBacco è riservato il pacchetto turistico che ha lo stesso nome della manifestazione, proposto da Ravenna Incoming. Inoltre, per chi vuole associare i piaceri del vino e della tavola al piacere della cultura è stato studiato il Carnet Cultura che prevede per chi acquista a GiovinBacco sconti o agevolazioni al Mar per RavennaMosaico 2017, al Museo Tamo e alla Cripta Rasponi, agli spettacoli della Trilogia d’Autunno del Ravenna Festival e alle proiezioni del Ravenna Nightmare Film Fest.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Sogni e visioni a Natale: le spettacolari videoproiezioni di "Ravenna in Luce"

    • Gratis
    • dal 18 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar, San Vitale e Battistero degli Ariani
  • Festa di Capodanno con l'incendio del Magazzino e la pista di ghiaccio aperta

    • Gratis
    • 31 dicembre 2019
    • Magazzini del Sale e Piazza Garibaldi
  • Un Natale di luci tra favole e magia

    • Gratis
    • dal 30 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Milano Marittima

I più visti

  • Sogni e visioni a Natale: le spettacolari videoproiezioni di "Ravenna in Luce"

    • Gratis
    • dal 18 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar, San Vitale e Battistero degli Ariani
  • Mosaici di Lego: gli 800mila mattoncini di Riccardo Zangelmi in "Forever young"

    • dal 5 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Una serata naturista con sauna, bagno turco e docce emozionali

    • 15 dicembre 2019
    • centro Driadi
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 19 gennaio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento