Gli studenti del liceo Torricelli nella Grande Guerra

  • Dove
    Biblioteca comunale manfrediana
    Indirizzo non disponibile
    Faenza
  • Quando
    Dal 12/04/2018 al 31/05/2018
    dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.30; il sabato dalle 9.00 alle 13.00
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

"Il liceo Torricelli nella Grande Guerra" è il titolo della mostra storica che si inaugura giovedì 12 aprile, alle ore 18.30, nei locali della Biblioteca comunale manfrediana di Faenza, realizzata in collaborazione dal liceo Torricelli - Ballardini e dalla biblioteca.

All'inaugurazione intervengono il vice sindaco e assessore alla cultura del Comune di Faenza Massimo Isola, il dirigente scolastico del liceo Torricelli-Ballardini Luigi Neri e Stefano Drei, ex insegnante del liceo e curatore della mostra.

Un secolo fa, al termine della prima guerra mondiale, il liceo Torricelli di Faenza contava le sue vittime: in tutto venticinque ex allievi, nella grande maggioranza studenti universitari inviati al fronte come sottotenenti di complemento dopo una sommaria preparazione. Molti di loro avevano appena conseguito il diploma, usufruendo anche di un’accelerazione delle procedure.
Alcuni caddero sul Carso già nella prima settimana di trincea, altri persero la vita durante la rotta di Caporetto o nella resistenza sul Piave. C’è un dato che ritorna nelle motivazioni delle medaglie alla memoria che furono assegnate a non pochi di loro: questi giovani studenti si erano trovati poco più che ventenni investiti del comando di una compagnia, o anche di più compagnie, in quanto soli ufficiali superstiti dei rispettivi reparti. 
Nel 1917-18, ultimo anno di guerra, anche il fronte interno aveva vissuto momenti drammatici. Con il richiamo alle armi dei ragazzi del ’99, quell’anno non si era nemmeno costituita una terza liceo, mentre erano confluiti nelle altre classi del liceo e del ginnasio ventidue profughi sfollati dopo Caporetto dai licei veneti e friulani.

Per onorare la memoria dei caduti, fu affissa nell’atrio del liceo una grande lapide in marmo, che riporta i loro nomi sotto un’iscrizione dettata dal prof. Pietro Beltrani. La lapide, realizzata grazie a una colletta fra alunni e insegnanti, fu solennemente inaugurata il 24 maggio 1920, quinto anniversario dall’entrata in guerra. 
Per l’occasione, il liceo promosse anche una raccolta di memorie degli ex alunni defunti: necrologi, pubblicazioni, lettere dal fronte, un diario di guerra. Un piccolo fascicolo che è stato ritrovato negli archivi e che è esposto in questa mostra, insieme a testimonianze reperite su queste vittime dimenticate, a registri dell’epoca e ad altro materiale documentario sulla vita quotidiana nel liceo Torricelli durante gli anni di guerra. 

Integra la mostra una galleria di prime pagine appartenenti a periodici faentini dell’epoca, scelte fra quelle che ritraggono con maggiore efficacia, censura permettendo, le reazioni della comunità locale, nelle sue diverse collocazioni politiche, ai momenti più drammatici del conflitto.
La mostra sarà visitabile dal 13 aprile al 31 maggio 2018, negli orari di apertura al pubblico della Biblioteca comunale manfrediana: dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.30; il sabato dalle 9.00 alle 13.00.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • "Ascoltare Bellezza": l'intervento artistico di Nicola Samorì

    • Gratis
    • dal 21 dicembre 2019 al 21 febbraio 2020
    • Biblioteca Classense

I più visti

  • Una serata a caccia di fantasmi tra i luoghi "infestati" di Romagna

    • 1 febbraio 2020
    • ritrovo a Villa Laderchi (La Rotonda)
  • J-Ax fa tappa a Ravenna: un mini-live per presentare il nuovo album "Reale"

    • solo domani
    • 28 gennaio 2020
    • Centro Commerciale Esp
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Grandi successi e tante sorprese: Massimo Ranieri torna a incantare Ravenna

    • 11 febbraio 2020
    • Teatro Alighieri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento