Il regista di Veloce come il vento all'arena di Bagnacavallo

Sabato sarà ospite al cineparco delle Cappuccine di Bagnacavallo il regista Matteo Rovere, autore di Veloce come il vento. Al termine della proiezione del film, in programma alle 21.30, Rovere sarà intervistato da Gianni Gozzoli del cinecircolo Fuoriquadro. L'appuntamento fa parte della rassegna Accadde Domani, che durante la programmazione di Bagnacavallo al cinema propone incontri con gli autori ed è realizzata in collaborazione con la Fice Emilia-Romagna.

Nato a Roma ma con radici in Romagna, Matteo Rovere è il più giovane film-maker italiano ad aver vinto un Nastro d'Argento, nel 2007, sia per la categoria regista (Homo Homini Lupus) che per la categoria produttore (Smetto quando voglio). Ha firmato il suo primo lungometraggio nel 2008, Un gioco da ragazze, mentre il suo secondo film Gli sfiorati (2011) è tratto dall'omonimo libro di Sandro Veronesi.

In Veloce come il vento, alla sua terza prova da regista, Rovere porta sul grande schermo una storia vera raccontatagli da un meccanico e ambientata nel mondo dei rally. Stefano Accorsi è un grande campione in declino, che ha distrutto vita e carriera con le droghe, e Matilda De Angelis, al suo esodio cinematografico, è la sorella, con il motore nel dna ma anche responsabilità adulte e piedi ben piantati per terra.

L'inizio delle proiezioni è fissato per le 21.30 e saranno distribuiti cuscini all'ingresso dell'arena.
Restano invariati i prezzi dei biglietti: 6 euro (intero) e 5 euro (ridotto under 18 e soci libreria Alfabeta). È inoltre possibile sottoscrivere un abbonamento per dieci serate a 40 euro.

Il parco delle Cappuccine è in via Berti 6 a Bagnacavallo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Dal palco di Sanremo a quello del Bronson: Bugo in concerto

    • 7 marzo 2020
    • Bronson
  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Musica, mercatini e piatti della tradizione alla Sagra della Seppia

    • dal 17 al 22 marzo 2020
    • centro commerciale di Pinarella
  • Gastronomia, vino, musica e riti antichi con i “Lòm a Merz”

    • 1 marzo 2020
    • Torre di Oriolo dei Fichi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento