“La storia siamo noi” ricorda il liutaio Custode Marcucci

  • Dove
    sedi varie - vedi programma
    Indirizzo non disponibile
    Lugo
  • Quando
    Dal 11/11/2018 al 12/11/2018
    vari orari - vedi programma
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Domenica 11 e lunedì 12 novembre la rassegna “La storia siamo noi” dedica due giornate alla figura del liutaio Custode Marcucci con altrettanti appuntamenti a Sant’Agata sul Santerno e Lugo.

“Sia a Lugo che a Sant’Agata sul Santerno la musica è parte integrante della storia della comunità ed è per questo motivo che eventi come quelli in programma domenica e lunedì sono estremamente importanti – ha dichiarato l’assessora alla Cultura di Lugo Anna Giulia Gallegati -. Permettono infatti di far conoscere personalità illustri del nostro territorio, come Custode Marcucci e Giuseppe Maria Marangoni. Gli appuntamenti organizzati nascono grazie all’impegno di diverse persone, che collaborano tra loro per far conoscere la nostra storia. Ringrazio per questo l’associazione “Storia e memoria della Bassa Romagna” e il sindaco Enea Emiliani”.

“Queste iniziative sono per noi un sogno che si avvera – hanno aggiunto il sindaco di Sant’Agata sul Santerno Enea Emiliani e l’assessora Lilia Borghi -. In questi anni abbiamo infatti proseguito nel percorso già in parte iniziato per ricordare la figura di Custode Marcucci, che ha portato il nome di Sant’Agata sul Santerno nel mondo. Tra le azioni che abbiamo portato avanti per celebrarlo ci sono l’installazione di un pannello informativo sulla sua storia nel luogo in cui sorgeva la sua bottega, la realizzazione di un video e di alcuni dipinti di street art a lui dedicati. Ci teniamo a ringraziare l’associazione “Storia e memoria della Bassa Romagna” e il Comune di Lugo per l’impegno messo nell’organizzazione di queste iniziative e il maestro Giuseppe Ettorre per la sua grande disponibilità”.

Domenica 11 novembre dalle 15.30 alle 18.30 nella sala della Comunità di Sant’Agata sul Santerno saranno esposti gli strumenti realizzati da Custode Marcucci, accompagnati da testimonianze. Alle 20.30 la sala ospiterà la conferenza “Chiedimi chi era Custode Marcucci. La liuteria ieri e oggi” con Giuseppe Ettorre, Rosanna Carnevale, Mario Gallegati, Armanda Capucci, Guido Cantore, Giovanni Baldini e Decio Testi. Ci saranno inoltre gli interventi musicali di Giuseppe Ettorre al contrabbasso, Sebastiano Severi e Antonio Cortesi al violoncello, Guido Cantore alla chitarra ed Enrico Gramigna al violino.

Lunedì 12 novembre alle 20.30 al teatro Rossini di Lugo spazio al concerto “Omaggio a Custode Marcucci” con la partecipazione del primo contrabbasso solista dell’orchestra e della filarmonica della Scala Giuseppe Ettorre e Rosanna Carnevale al pianoforte, autrice di alcune opere su Giuseppe Maria Marangoni. Durante la serata si potranno infatti ascoltare le musiche del compositore lughese Giuseppe Maria Marangoni e le letture a cura dell’attore Franco Costantini. L’ingresso è gratuito con pre-assegnazione dei posti, che verrà effettuata con il ritiro dei biglietti da martedì 6 a sabato 10 novembre dalle 10 alle 12 presso la Rocca di Lugo, nell’ex ufficio dei vigili urbani (di fronte alla Sala Baracca). Per ulteriori informazioni contattare il numero 370 3674127 (attivo solo negli orari indicati).

Il liutaio Custode Marcucci è nato a Lugo nel 1864 ma visse e operò a Sant’Agata sul Santerno. Quasi per caso iniziò la sua carriera di liutaio di fama. Sono stati centinaia gli strumenti costruiti nella sua carriera tra violini, viole, contrabbassi, chitarre e soprattutto violoncelli, che ancora oggi suonano su palcoscenici internazionali e di prestigio. Custode Marcucci morì nella sua casa di Sant’Agata sul Santerno il 3 dicembre 1951, all’età di 87 anni.

Giuseppe Maria Marangoni, nato a Lugo nel 1866, fu uno dei maggiori contrabbassisti nati in Romagna nella seconda metà del XIX secolo. Si formò inizialmente presso la scuola di musica di Lugo sotto la direzione del maestro Costantino Sgubbi, poi al Liceo musicale di Bologna, dove poi nel 1890 ha conseguito anche l’abilitazione per il contrappunto. Fu insegnante di contrabbasso nel 1890 nella Società filarmonica di Corfù in Grecia, nel 1895 presso il Conservatorio nazionale di Santiago del Cile, nei primi decenni del ’900 al Regio Istituto Musicale e al Conservatorio Cherubini di Firenze e nel 1943/1944 alla Scuola musicale di Lugo.

La rassegna “La storia siamo noi” propone appuntamenti per la riscoperta del patrimonio storico e artistico del territorio. La direzione artistica è di Paolo Gagliardi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Anche Picasso e Warhol nella mostra del Mar tra arte e guerra "War is over?"

    • dal 6 ottobre 2018 al 13 gennaio 2019
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Gotham City, Harry Potter e una Ferrari in scala reale: le sorprese Lego del Ravenna Brick Festival

    • Gratis
    • dal 16 al 18 novembre 2018
    • Palazzo Rasponi dalle Teste
  • Profumi e bontà alla Sagra del tartufo

    • Gratis
    • 18 novembre 2018
    • Centro storico
  • Al museo delle Cappuccine arriva la grande mostra dedicata a Klinger

    • Gratis
    • dal 15 settembre 2018 al 13 gennaio 2019
    • Museo Civico delle Cappuccine
Torna su
RavennaToday è in caricamento