Le case raccontano la stampa clandestina

Sabato 30 marzo alle 21 nella sala del Carmine di Massa Lombarda, in via Rustici 2, va in scena lo spettacolo teatrale “Le case raccontano la stampa clandestina”.

Dopo i successi di "Nastri Rossi" e "Baciami e portami a votare!", la compagnia teatrale del Caffè delle ragazze torna con un lavoro di indagine e ricerca a cura degli autori Filippo Giberto e Milena Morelli; per la prima volta vengono presentate al pubblico le storie della Resistenza da un punto di vista insolito e originale: quello delle case che hanno assistito ai principali fatti, come protagoniste e allo stesso tempo spettatrici di un mondo in rapido cambiamento. Bologna, Conselice, Lavezzola, Massa Lombarda, Milano fanno da sfondo agli eventi narrati.

“Massa Lombarda è felice di ospitare uno spettacolo che parla di antifascismo e di Resistenza - ha dichiarato il sindaco Daniele Bassi -. Questi sono valori imprescindibili per la nostra comunità e noi abbiamo il delicato compito di tramandarli alle future generazioni: la cultura e l’arte, attraverso tutte le loro espressioni, sono sicuramente il mezzo più efficace per raggiungere questo obiettivo. Non dobbiamo mai dimenticare che la libertà e i diritti che oggi abbiamo li dobbiamo a quelle persone che hanno saputo ribellarsi al giogo nazifascista, pagando spesso con la propria vita. Pochi giorni fa il Consiglio comunale di Massa Lombarda ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che impone a chiunque faccia richiesta di occupazione di suolo pubblico di sottoscrivere un’autocertificazione che impegna a ripudiare qualsiasi richiamo alle politiche fasciste: siamo orgogliosi che in questo gesto l’intero Consiglio comunale abbia fatto quadro mettendo da parte le divergenze politiche”.

L’ingresso è a offerta libera senza prenotazione, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • La storia della Petrolifera in 47 fotografie

    • Gratis
    • dal 24 maggio al 14 giugno 2020
    • Galleria FaroArte di Marina di Ravenna
  • Il voto delle donne e la vittoria della Repubblica: si ripercorre la storia del 2 giugno

    • Gratis
    • dal 30 maggio al 3 giugno 2020
    • pagina Facebook dell'Istituto storico di Ravenna
  • “Artiglieri d’Italia e di Ravenna”: in vetrina divise e cimeli militari

    • Gratis
    • dal 29 maggio al 9 giugno 2020
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • Festa della Repubblica: una mostra ispirata al primo articolo della Costituzione

    • Gratis
    • dal 2 al 15 giugno 2020
    • Sala Rubicone del Magazzino del Sale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento