Pittori, scultori e ceramisti in mostra con "Rendez vous à Faϊence"

Rendez vous à Faïence (incontrarsi a Faenza) è l'eloquente titolo della mostra che si tiene, dall'8 giugno all'8 luglio, a Faenza, nei suggestivi spazi della Galleria Ronchini in Corso Baccarini, 15.

La mostra, a cura di Marilena Spataro e Alberto Gross è promossa dall'Associazione culturale Logos, con il patrocinio del Comune di Faenza. “La mostra, già dal titolo, pone la città di Faenza come principio fondante, quasi un correlativo oggettivo nel suo “faience” che è sinonimo di ceramica e di ceramica d'arte nel mondo, ponendo la città romagnola come crocevia culturale e fondamentale polo artistico contemporaneo” spiega il curatore e critico d'arte, Alberto Gross “E' a partire da tali suggestioni che si è voluto intraprendere un percorso che sviluppasse rinnovati ed inediti percorsi artistici, con un piede nella storia e lo sguardo dritto verso il futuro”.

La rassegna d'arte, Rendez vous à Faïence, rientra nel progetto espositivo culturale Logos Contemporary Art, che da alcuni anni l'Associazione Culturale Logos porta avanti con l'intento di promuovere e mettere a confronto una eterogeneità di forme espressive e stilistiche del mondo dell'arte contemporanea, puntando sempre a figure di grande formato artistico, talenti emergenti e maestri storicizzati, dotate di capacità espressive e poetiche originali e attente alle varie tendenze in ambito artistico che segnano il nostro tempo e la nostra società.

Dall'8 giugno all'8 luglio in Rendez vous à Faïence si possono ammirare le opere di 16 artisti, pittori, scultori, ceramisti, mosaicisti di varie regioni italiane, ad esporre saranno talenti emergenti e maestri dell'arte contemporanea, tra cui tre famosi maestri faentini: la scultrice Alessandra Bonoli, gli scultori e ceramisti Guido Mariani e Ivo Sassi, e ancora le scultrici e ceramiste Dea Galante e Anna Grossi, entrambe del gruppo P.A.S. - Percorsi accademici di scultura – del maestro Guido Mariani. A dialogare con le opere degli artisti faentini saranno i lavori di maestri ed emergenti di Lugo, quali lo scultore Mario Zanoni, i pittori Maurizio Pilò e Giuseppe Bedeschi, a rappresentare Imola ci sarà la scultrice e ceramista Elena Modelli, per Ravenna ci saranno lo scultore Lucio Russo e lo scultore, pittore e mosaicista Salvatore Vaccalluzzo, la pittrice Giusy Dibilio, per la Galleria Esss&rrE di Roma, arriva direttamente dalla Capitale, per Bologna ci saranno la pittrice Anna Bonini e il pittore Roberto Tomba, mentre la pittrice Tiziana Salvi arriva da Mantova e la scultrice-ceramista Tiziana Grandi da Modena. Nei giorni di mostra sono previsti momenti di incontro con gli artisti che espongono; si terranno, inoltre, alcune altre attività a carattere culturale e artistico-letterario.

Aperto: Mercoledì, Venerdì, Sabato, Domenica, ore 17,00/19,30

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • La storia della Petrolifera in 47 fotografie

    • Gratis
    • dal 24 maggio al 14 giugno 2020
    • Galleria FaroArte di Marina di Ravenna
  • I paesaggi di Renato Bruscaglia nella prima mostra al Museo Civico dopo la riapertura

    • da domani
    • Gratis
    • dal 29 maggio al 12 luglio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Le magnifiche opere di Picasso nella sua "sfida alla ceramica”

    • Gratis
    • dal 18 maggio al 2 giugno 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica

I più visti

  • Un picnic itinerante in collina per godere dei sapori di stagione

    • 31 maggio 2020
    • Oriolo dei Fichi
  • La storia della Petrolifera in 47 fotografie

    • Gratis
    • dal 24 maggio al 14 giugno 2020
    • Galleria FaroArte di Marina di Ravenna
  • Speciali visite guidate tra castelli ed erbe medicinali

    • dal 31 maggio al 2 giugno 2020
    • Rocca di Riolo e giardino delle Erbe di Casola Valsenio
  • La presentazione del volume "Le epidemie nella storia di Faenza"

    • solo oggi
    • Gratis
    • 28 maggio 2020
    • in diretta Facebook
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento