Musica e Notte bianca del cibo: Modena City Rambles e Khorakhanè ospiti di Balamondo

Il Pop Folk made in Romagna di Mirko Casadei incontra il Combat Folk dei Modena City Rambles, quello d’autore dei Khorakhanè si miscela con la pizzica e la taranta degli Intrafore, mentre protagonista del food è il cibo di strada gourmet di Cucine a Motore Food Truck Festival. Dal 2 al 4 agosto, inoltre, Food Truck aperti dalle ore 19, un cocktail di cibi e sonorità a Lido di Savio, in Piazza Sorrivoli, dove Balamondo World Music Festival incontra la Notte Bianca del cibo italiano.

Il Balamondo World Music Festival, un’idea di Mirko Casadei, prodotto dall’Assessorato al Turismo del Comune di Ravenna, con il sostegno di APT e Regione Emilia-Romagna e con il prezioso supporto del Comitato cittadino di Lido di Savio, è un cocktail di suoni, di colori e di sapori dove cibo, ballo e musica dal vivo sono gli ingredienti principali. La kermesse si conclude il 4 agosto in occasione della Notte Bianca del Cibo Italiano.

"Promuovere il territorio attraverso un festival di cibo e di suoni - dichiara l’Assessore al Turismo del Comune di Ravenna Giacomo Costantini – anche in occasione della Notte bianca del cibo italiano, con un evento di livello dove l’amministrazione ha deciso di investire per dare la migliore accoglienza ad un lido, come Lido di Savio che ospita decine di migliaia di turisti".

Tradizioni, enogastronomia e musica si fonderanno a Lido di Savio in occasione del Balamondo World Music Festival per regalare un insieme di emozioni multisensoriali. “Un’esperienza POPolare a tutto tondo” – afferma Mirko Casadei -  “dove le degustazioni delle eccellenze enogastronomiche creative dei Food Track si uniranno alle sonorità FOLK di diverse provenienze musicali. Ringrazio il Comune di Ravenna, l’APT e la Regione Emilia Romagna per aver creduto in questo progetto. Balamondo World Music Festival sarà l’epicentro della musica etnica e Folk internazionale”.

Il Festival si apre giovedì 2 agosto con lo spettacolo di Mirko Casadei. Mirko e l’Orchestra Casadei festeggiano quest’anno 90 anni di storia di questa dinastia del Liscio che col suo Ballo Sociale ha fatto svagare 6 generazioni di italiani. Insieme a loro il corpo di ballo liscio BALLA CON NOI di Rimini. Con quasi un secolo di storia e la proposta di candidatura del Liscio come Patrimonio Unesco, la Dinastia Casadei saprà ben confrontarsi con le eccellenze italiane ed europee, per offrire un progetto di promozione turistica di grande spessore culturale, che vuole valorizzare l’identità musicale folk del nostro territorio, esaltandone le radici e con grande attenzione al ricambio generazionale.

Venerdì 3 agosto un altro incontro musicale davvero speciale: protagonisti i KHORAKHANE’ che con Mirko Casadei hanno collaborato all’ultimo singolo “Ad chi sit e Fiol?”. La band romagnola, gruppo rivelazione del festival di Sanremo 2007 con “La Ballata di Gino”, nasce come tribute band a Fabrizio De Andrè, ora in tour con lo spettacolo di teatro canzone  “Lo Stallo” , scritto da Sandro Luporini co-autore di tanti brani di Giorgio Gaber, con la regia di David Riondino, protagonista anche sul palcoscenico di questa pièce e di “La buona Novella” basato sull’album omonimo di De Andrè.

Sul palco sempre venerdì 3 agosto il Trio INTRAFORE pizziche, tarantelle, stornelli, canti di lavoro e serenate del repertorio musicale del Sud Italia, in particolare del Salento.

Sara Pierleoni alla voce, Giuseppe Grassi, fisarmonica e chitarra, Vincenzo Marinucci, tamburi a cornice e chitarra, propongono un repertorio di brani tradizionali arrangiati con originalità e notevole energia capaci di scaldare il cuore e....i piedi dei ballerini!

Il termine  Intrafore, “Dentro/Fuori” o anche “A Rovescio”, si riferisce alla possibiltà di eseguire un repertorio tradizionale, non per appartenenza geografica e culturale, ma per passione, per scelta, per “sentimento”, una dichiarazione d'amore e di rispetto nei confronti della cultura che ha prodotto una musica che, da tempo immemore, è capace di coinvolgere uomini e donne nell'estasi della danza. Insieme a loro il gruppo di ballo di pizzica e taranta IO DANZO LIBERO.

Sempre il 3 agosto è in programma l’esibizione della Banda Città di Bertinoro Power Marching Band diretta dal Maestro Massimo Bertaccini (www.powermarchingband.it).

Sabato 4 agosto la serata clou che chiude la kermesse, in occasione della Notte Bianca del Cibo Italiano, nel giorno della nascita di Pellegrino Artusi (1820).  Protagonisti il sound POP-FOLK di MIRKO CASADEI che incontra il COMBAT FOLK dei MODENA CITY RAMBLERS e sarà una sfida all’ultimo bicchiere fra Sangiovese e Lambrusco! Le due band regaleranno al pubblico i loro successi e duetteranno insieme fra “Cento Passi”, “Viva la vida”, “Ad chi sit e fiol?” (ultimo singolo di Mirko Casadei), “Romagna e Sangiovese” ed altri brani che improvviseranno in jam session. Mani come rami, ai piedi radici il titolo dell’ultimo disco dei MCR riesce ad unire bene queste realtà musicali. Gruppi musicali con lunghe storie, radicati nel cuore della gente e con migliaia di palcoscenici da raccontare.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • In centro si ammira la luna: tornano le "Serate con la Dea bianca"

    • Gratis
    • 1 febbraio 2020
    • Piazza Kennedy

I più visti

  • Tanta bontà alla Sagra del Cappelletto invernale

    • dal 1 al 2 febbraio 2020
    • Associazione Auser - Bocciofila
  • Una serata a caccia di fantasmi tra i luoghi "infestati" di Romagna

    • 1 febbraio 2020
    • ritrovo a Villa Laderchi (La Rotonda)
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Federico Moccia a caccia di "stelle" in Romagna: nuovo romanzo e casting per il film "Innamorarsi in chat"

    • Gratis
    • 1 febbraio 2020
    • Casa Margot di Milano Marittima
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento