Pupo, Orietta Berti e Don Backy: la storia della musica italiana sulle colline faentine

Monte Brullo ospita un lungo calendario di concerti legato alla musica italiana e internazionale. Si inizia col Gallo Team e i leader di Ribelli e Matia Bazar

La musica torna protagonista in collina con la Cena & Concerto di Monte Brullo. Dal 17 aprile, infatti, riparte l'iniziativa legata al ristorante Monte Brullo sulle colline di Faenza.

La nuova stagione inizia mercoledì 17 aprile dalle ore 20 con il grande ritorno del Gallo Team guidato dal bassista di Vasco Rossi Claudio "Gallo" Golinelli (che ha collaborato anche con Nannini, Finardi e Celentano), insieme ad Adriano Molinari (Zucchero, Baglioni, Finardi), Fabrizio Foschini (Stadio, Miguel Bosè, Ivan Graziani) e Cristian "Cicci" Bagnoli (Steve Rogers Band). Un evento unico con un gruppo carico di energia che porta sul palco il meglio del rock italiano e internazionale. 

Nei successici appuntamenti al Ristorante Monte Brullo presso l'Hotel Cavallino di Faenza, a partire da mercoledì 22 maggio, arrivano il leader dei Ribelli Gianni Dall'Aglio che canta le migliori canzoni di Adriano Celentano; Carlo Marrale, leader dei Matia Bazar, sarà ospite con alcuni grandi brani della storica band degli Anni Ottanta; poi il live di Orietta Berti. Tra gli eventi attesi dell'estate ci saranno poi il grande Festival Beat dell MEI di Faenza e la Resident Band di Steve Roger, Don Backy e Pupo che conclude la rassegna dei 10 grandi concerti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

Torna su
RavennaToday è in caricamento