Ravenna Festival seleziona 40 interpreti per lo spettacolo di Olivier Dubois

La partecipazione è gratuita (ad ogni interprete saranno riservati due biglietti omaggio per lo spettacolo) e la candidatura deve essere inviata entro il 21 aprile, in vista della selezione definitiva del 6 maggio

Lavorare accanto a un danzatore professionista (Sébastien Perrault) sulla struggente creazione di Olivier Dubois; salire sul palcoscenico di Palazzo Mauro De André per uno degli spettacoli del Festival 2017; esibirsi su quel palcoscenico, parte di un caravaggesco ritratto d’inferno. Quasi in controcanto alla chiamata pubblica di Marco Martinelli ed Ermanna Montanari, che vede la cittadinanza direttamente impegnata nella produzione del dantesco Inferno, Les mémoires d’un seigneur offre a 40 interpreti maschili fra i 18 e i 65 anni l’opportunità di calcare le scene attraverso un lavoro corale sul corpo e sul gesto, tramite movimenti semplici come camminare o correre assieme. Per accedere al breve percorso  - prove dal 3 al 7 giugno, generale e spettacolo 8 giugno - non sono richieste conoscenze di danza, ma solo attitudine alle attività di gruppo e voglia di mettersi in gioco. La partecipazione è gratuita (ad ogni interprete saranno riservati due biglietti omaggio per lo spettacolo) e la candidatura deve essere inviata entro il 21 aprile, in vista della selezione definitiva del 6 maggio.

Eroe, leader, tiranno. Il seigneur che segna il ritorno di Dubois a Ravenna Festival compie un altro passo nell’esplorazione delle zone più oscure dell’animo umano, dopo la parabola di Souls, presentato nel 2014, che ritraeva sei anime in fuga da un destino ineluttabile. Considerato fra i migliori coreografi viventi, ex allievo di Jan Fabre, capace di comporre pièces dove ogni azione ha l’elegante violenza di una sciabolata, il coreografo francese, direttore del Centre Chorégraphique National de Roubaix / Ballet du Nord, esplora le nozioni di potere e tentazione in un racconto in tre parti, sorta di epica della solitudine che si dipana fra lotte e trionfi in tre “epoche” (La Gloria, La Caduta, L’Addio).

Sponsor di Les mémoires d’un seigneur è Sapir, partner storico del Festival, che conferma con la propria scelta il desiderio di dialogo con la cittadinanza e le sue energie creative, attraverso il sostegno a uno spettacolo affidato alla partecipazione allargata. Ravenna Festival e Sapir si riscoprono quindi fianco a fianco nella presenza sul territorio, una collaborazione che ancora una volta avvicina due dei migliori volti della città: quello della cultura dello spettacolo rappresentato da Ravenna Festival e quello delle attività portuali, da sempre cuore dell’identità di Ravenna, di cui Sapir è protagonista. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Follia a Sant'Alberto: dà alle fiamme un'auto, poi travolge due carabinieri

    • Economia

      Inaugurato l'Omc, Eni: "Ravenna per noi è una base fondamentale"

    • Cronaca

      Sotto sequestro conservativo la società "Grand Hotel Cervia"

    • Cronaca

      Stagione balneare al via, fonometri obbligatori per le spiagge: "Contemperiamo le esigenze di tutti"

    I più letti della settimana

    • Dalla piadina romagnola ai cannoli siciliani: a Lugo è tempo di "Bell’Italia"

    • Assaggiando la primavera: weekend di Bell'Italia, FAI, Segavecchia e aria nuova

    • La Darsena pop up si conferma regno della cucina: alla scoperta del mondo vegano

    • 50mila contatti su Facebook per “prenotarsi” alla terza edizione di "Vin Lugo"

    • A Casa Vignuzzi i bambini scoprono le "favole segrete" degli animali

    • Ernesto Galli Della Loggia presenta "Credere tradire vivere"

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento