Ravenna Nightmare e GialloLuna: non più festival di genere, ma uniti per essere grandi

Dai novant'anni di Metropolis ai cento di Raymond Burr (interprete di Perry Mason), ma anche gli omaggi ad Alan D. Altieri e a Nirvana di Salvatores. E poi le anteprime al cinema

Ravenna in autunno si tinge di giallo, di nero e di rosso. Gli staff congiunti di Ravenna Nightmare Film Fest e GialloLuna NeroNotte annunciano la loro collaborazione anche per il 2017 che sarà per entrambi, la 15ma edizione. L'appuntamento più importante in Italia per gli appassionati di cinema di genere e la rassegna di letteratura gialla e noir uniscono le forze e portano in città il lato più misterioso e dark della produzione letteraria e cinematografica contemporanea. L'unione dei due festival non è semplicemente una somma numerica di eventi in programma ma il potente intreccio di forze che mirano a raggiungere i migliori risultati, nonché un pubblico sempre più vasto, nell'ambito della ricca offerta culturale e di intrattenimento del territorio. E tra i risultati raggiunti quest'anno va sottolineato l'ampliamento delle sedi della manifestazione: non solo il tradizionale Palazzo del Cinema e dei Congressi di Largo Firenze ma anche i popolari CinemaCity e Cinema Teatro Astoria.
Da sabato 28 ottobre a domenica 5 novembre 2017, Ravenna vedrà alternarsi una moltitudine di appuntamenti, due densi cartelloni, indipendenti ma intersecati: eventi alla mattina, incontri letterari pomeridiani e proiezioni di film in serata, con graditi ospiti e celebrità artistiche.

"La mission del 2017" annuncia Maria Martinelli, responsabile Comunicazione & Programmer del Ravenna Nightmare Film Fest "è essere più presenti ed esserci tutto l'anno". Proprio per questo nasce Festival Premiere. Ravenna Nightmare Film Fest anticipa la tradizionale rassegna autunnale proponendo un ciclo di film in prima visione, di genere e d’autore, in lingua originale e sottotitolati in italiano. Si è iniziato a maggio con Alien Convenant di Ridley Scott, si prosegue giovedì 13 luglio con The War – Il Pianeta delle Scimmie (War for the Planet of the Apes) di Matt Reeves al Cinema City.

Quest'anno saranno più di 30 i film programmati da Ravenna Nightmare. E il direttore artistico Franco Calandrini rivela che "i partecipanti al concorso 2017 sono dieci volte più numerosi dello scorso anno. E quando c'è tanta quantità, significa inevitabilmente tanta qualità".

L'evento principale della rassegna sarà il Concorso Internazionale per lungometraggi che presenterà quanto di meglio è emerso nella più recente produzione cinematografica mondiale, al suo fianco il Concorso Internazionale per cortometraggi. E poi anteprime, eventi ed ospiti speciali, retrospettive, incontri con gli autori. L'aspetto formativo dell'intero progetto è messo in risalto dalle iniziative Nightmare School e Master Class. In particolare una delle Master Class realizzate insieme all'università sarà affidata al ravennate Alessandro Fabbri (sceneggiatore di cinema e tv).

Tra le anticipazioni due importanti anniversari: NIGHTMARE CLASSIC - che presenta Metropolis di Fritz Lang, il capostipite più importante del filone fantascientifico mondiale festeggia i 90 anni. La versione presentata è il restauro più completo oggi esistente, realizzato nel 2010 in seguito al ritrovamento in Argentina di 25 minuti di pellicola ritenuti perduti - e OPENING NIGHTMARE con Nirvana del premio Oscar Gabriele Salvatores, opera ormai cult, forse primo esempio di film di “Serie A” del cinema di fantascienza italiano. E personale visione fanta/karmica di Salvatores, dove il regista affronta, con gli attori a lui più cari i temi e le ossessioni più congeniali: la fuga, il viaggio, l’amicizia. Per l’occasione Nirvana torna in sala nella sua versione originale, su pellicola 35 mm, in una delle ultime rarissime copie custodite nelle cineteche italiane. La proiezione del film diviene l'occasione per proporre un discorso parallelo sulla dimensione meno nota della storia del cinema italiano, il genere fantastico. Se ne parlerà durante la tradizionale Opening Night, con l’intervento di critici, registi ed esperti del settore.


Anche per GialloLuna NeroNotte l'intento importante è quello di snodarsi lungo l’intero anno confermando una vasta gamma di appuntamenti. Continueranno le presentazioni in forma di anteprima del festival, anche in luoghi “non deputati” (aperitivi con l’autore, incontri in osteria), oltre che nelle librerie e non solo della città: l’intenzione è di allargare il campo ai centri della provincia ravennate.

Il clou di questa edizione, svela il direttore artistico Nevio Galeati, si riassume nel tema portante “Legal Thriller”, cioè racconti e romanzi con al centro le figure di giudici e avvocati. Questo in omaggio ai 100 anni della nascita di Raymond Burr, insuperato interprete di uno fra gli avvocati più famosi del mondo, Perry Mason. Come sempre si cercherà poi di offrire una vetrina sulle novità nel settore della letteratura popolare, presentando i migliori esordienti della stagione, selezionati insieme alle case editrici nazionali, e con un occhio attento agli autori locali.
Confermato l'aspetto educativo e formativo del Festival, costantemente a caccia di nuovi e preziosissimi potenziali lettori: da una parte il solido rapporto con gli istituti scolastici superiori – in particolare, il Liceo Artistico Nervi – Severini, con il pluriennale progetto intitolato GialloLuna va a scuola – dall'altra la collaborazione con l'Università per le Master Class, dopo l'alto gradimento dimostrato nella scorsa edizione da docenti e studenti di Giurisprudenza e Conservazione dei Beni Culturali per le lezioni di Franco Forte e Alan D. Altieri. Quest'ultimo ospite indimenticato: venerdì 3 novembre,nel pomeriggio, prima della serata di gala, sarà proposto un Omaggio a Sergio (Alan) D. Altieri, prematuramente scomparso il 16 giugno 2017, premio GialloLuna 2016. Saranno presenti, fra gli altri, Annamaria Fassio, Gianluca D’Aquino (“Partagas”), Diego Di Dio (“Fore morra”), Michele Catozzi (“Laguna nera”).

Infine da ricordare le Premiere GialloLuna NeroNotte, tradizionalmente proposte anche in collaborazione con altre rassegne letterarie: il 28 agosto 2017 (h21.00), al Bagno Perla di Punta Marina Terme, l'incontro con Paola Barbato e il suo nuovo romanzo Non ti faccio niente (Piemme), grazie al contributo degli organizzatori di “Perle di libri sulla sabbia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento