Cavalli, asini, falconi e carrozze alla Sagra paesana di Bastia

La Sagra paesana di Bastia, che celebra quest’anno la nona edizione, inizialmente prevista dal 3 al 13 maggio, viene protratta fino a domenica 19 maggio nell’area rurale di via Petrosa 246, angolo via Chiesa. La manifestazione, molto partecipata da visitatori provenienti da tutta l’Emilia-Romagna e non solo, è organizzata dal Comitato Feste di Bastia con la compartecipazione del Comune di Ravenna e il contributo di molte attività commerciali della zona e oltre cento volontari.

L’evento principale è, per la prima volta, la rassegna del cavallo arabo e il carosello dei campioni del bovino di razza Romagnola. Ritorna anche la mostra regionale del cavallo agricolo italiano da tiro pesante rapido (Caitpr), così come il meeting nazionale del cavallo bardigiano e la mostra interregionale ovina di razza Suffolk.

Si potranno inoltre ammirare, tutte le sere, altri esemplari di animali come pecore, capre, bovini, asini romagnoli, suini di razza mora Romagnola, pony, zebù, alpaca e animali da cortile.

Non mancheranno manifestazioni sportive equestri a cui parteciperanno oltre 10 team: come “Dalla Maremma alla Romagna”, show e dimostrazioni di conduzione con il cavallo Caitpr e Bardigiano, carosello dei cavalli Americani Quarter-Appaloosa Paint. Si svolgeranno anche uno spettacolo di falconeria e altri momenti ludici come “giri in carrozza” e “il battesimo della sella”.

Come da tradizione ci saranno le carrozze con cavalli da tiro, ma l’aspetto più interessante dal punto di vista storico e culturale saranno i tiri da lavoro con attacchi di antichi attrezzi. Ci sarà inoltre una ricca esposizione di cavalli arabi, tolfetani, maremmani che effettueranno uno spettacolo richiamante l’antico lavoro dei butteri. In totale i cavalli coinvolti nella fiera saranno circa 150.

Grande attenzione sarà rivolta ai giovani delle scuole con diversi momenti didattici. Ben 150 studenti dell’Istituto Perdisa di Ravenna saranno coinvolti e presenteranno una ricerca sulle aziende Bio, mentre gli alunni della scuola dell’infanzia Piccolo principe di San Pietro in Vincoli e la scuola primaria di San Pietro in Campiano impareranno i segreti della mungitura e della lavorazione del latte.

Saranno inoltre presenti circa 30 espositori del settore e una azienda della zona terremotata di Norcia in qualità di ospite. Tutte le sere spettacoli musicali e stand gastronomico.

All’inaugurazione della sagra, venerdì 3 maggio alle 18.30, è previsto l’intervento di un rappresentante del Comune di Ravenna.

Ingresso a offerta libera.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Sagre, potrebbe interessarti

  • Musica, mercatini e piatti della tradizione alla Sagra della Seppia

    • dal 17 al 22 marzo 2020
    • centro commerciale di Pinarella
  • Tanti buoni piatti da gustare alla Sagra del Cotechino

    • da domani
    • Gratis
    • dal 20 al 24 febbraio 2020
    • centro sociale di Pisignano Cannuzzo

I più visti

  • Dal palco di Sanremo a quello del Bronson: Bugo in concerto

    • 7 marzo 2020
    • Bronson
  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Musica, mercatini e piatti della tradizione alla Sagra della Seppia

    • dal 17 al 22 marzo 2020
    • centro commerciale di Pinarella
  • Gastronomia, vino, musica e riti antichi con i “Lòm a Merz”

    • 1 marzo 2020
    • Torre di Oriolo dei Fichi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento