"Un topo... due topi... tre topi... Un treno per Hamelin": prima nazionale a Bagnacavallo

In occasione delle prossime ed imminenti celebrazioni di San Michele a Bagnacavallo, Accademia Perduta/Romagna Teatri – Teatro Stabile d’Arte Contemporanea, compagnia leader del teatro per ragazzi italiano, presenterà in “prima nazionale” la sua nuova produzione "Un topo… due topi… tre topi… Un treno per Hamelin", pièce firmata dal regista Claudio Casadio con Giampiero Pizzol e Marina Allegri ed interpretata da Maurizio Casali, Mariolina Coppola e James Foschi. Lo spettacolo andrà in scena per cinque repliche consecutive nei giorni 25, 26, 27, 28 e 29 settembre alle ore 20,30 nella splendida cornice del Teatro Goldoni.

Ispirato alla celebre e tradizionale fiaba Il pifferaio magico, trascritta anche dai Fratelli Grimm, Un topo… due topi… tre topi… Un treno per Hamelin è uno spettacolo magico e divertente che conduce il pubblico ad una riflessione profonda sull’importanza dell’onestà di chi governa un paese. La trama in breve: in seguito ad un patto segreto con il Re di Hamelin, i topi invadono la città. In questo modo i topi potranno soddisfare la loro insaziabile fame di cibo ed il Re quella di monete d’oro. Governata da un Re così avido e corrotto, la tranquilla cittadina cade in rovina, nel più totale caos e la peste comincia a dilagare. I topi sono dappertutto: nei letti e sui soffitti, nei cassetti e sui piatti; il cuoco li trova in cima alla torta, le lavandaie in mezzo al bucato. La figlia del Re, ignara di tutto, supplica il padre di trovare una soluzione. Si affiggono bandi e giungono, come in una fiera, imbonitori, inventori, “ammazzaratti”! Ma tutto appare inutile… Solo il suono del flauto fatato potrà riportare la speranza su Hamelin. Ma, per risolvere la situazione, il magico Pifferaio, avrà bisogno dell’aiuto dei bambini. Sette di loro, come le sette note del suo flauto, potranno finalmente liberare per sempre la città dai topi invasori.

Lo spettacolo è dunque più del racconto di una fiaba: l’azione si svolge in un continuo gioco di rime, di musica e di teatro che coinvolge gli spettatori come avveniva un tempo su tutte le piazze dove la realtà si mescolava alla fantasia. I tre attori, accompagnati da musiche eseguite dal vivo, daranno vita ad innumerevoli personaggi in una scenografia che, come una scatola magica, si trasforma, dando vita a suggestive ambientazioni e continue sorprese.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Sogni e visioni a Natale: le spettacolari videoproiezioni di "Ravenna in Luce"

    • Gratis
    • dal 18 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar, San Vitale e Battistero degli Ariani
  • Mosaici di Lego: gli 800mila mattoncini di Riccardo Zangelmi in "Forever young"

    • dal 5 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 19 gennaio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Sculture di luci, Paolo Cevoli e alberi di Natale: grandi emozioni per l'Immacolata

    • Gratis
    • dal 7 al 8 dicembre 2019
    • Sedi varie: Cervia, Milano Marittima
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento