Ritratti di donne e il Fado in scena al Mama's

Venerdì 25 novembre, ore 21.30, andrà in scena Ritratti di donne, una produzione Mama's Club, in collaborazione con l'Assessorato Politiche e Culture di Genere del Comune di Ravenna

"In questo tempo di notte fonda mi sono identificata nella vita di donne ravennati del passato e del presente per riportare in luce un'altra storia. E queste vite verranno lette da una voce maschile perché solo insieme sarà possibile ritrovare grazia e bellezza. Contemporaneamente voce, movimento di uno o più corpi e suono danno forma ad uno spazio fisico e mentale che risuona nell'essere interiore come forza trasformatrice. Il principio, la fonte d'ispirazione del mio lavoro è stato il bel libro "Strada alle donne" a cura di Claudia Giuliani, Sandra Dirani, Cristina Fragorzi. Questo progetto vede Ravenna come centro di azione e si fa testimone e memoria di vite che ancora oggi rappresentano quello sguardo buono che vede nelle altre e negli altri, esseri simili a loro ai quali donare dignità. Sono donne che hanno compiuto una profonda virata verso le regioni dell'anima. Ci riferiamo alla storia di donne ravennati presenti nel bel libro di recente pubblicato. Abbiamo pensato di realizzare un evento teatrale dove queste figure femminili parlano in prima persona delle ragioni che le hanno spinte a scelte coraggiose, creative, tutte ricche di solidarietà umana. Prende forma così "il coraggio delle donne" che, per prime hanno tracciato un percorso autonomo, autentico, libero da ruoli prestabiliti. Per noi queste grandi donne non appartengono al passato ma sono nostre contemporanee: sono figure che tracciano percorsi di potente umanità. La loro è una storia che non si studia a scuola e non è molto conosciuta dalle stesse e dagli stessi ravennati. Con questo evento teatrale è nostra intenzione riportare da uno sfondo opaco alla luce vite s-conosciute e proporle all'attenzione di quei e quelle ravennati che sono attenti e interessati alle loro radici socio culturali e artistiche. Non solo. Abbiamo indagato anche la vita di donne comuni perché riteniamo sia fondamentale conoscere i molteplici aspetti che caratterizzano la storia di tutte le donne. Riteniamo che nell'educazione sia scolastica, che familiare sia fondamentale la conoscenza della storia delle donne per comprendere la complessità degli eventi contemporanei. Tra questi, quello gravissimo, del femminicidio che tutto stravolge e rende noi donne tutte più che vive, superstiti. Per questa ragione abbiamo sentito la necessità di inserire nel nostro lavoro anche questa testimonianza. Sarà maschile la voce narrante, perché "Desidero così che un uomo, con la sua voce, s'immedesimi nella vita di una donna e ne riconosca l'irripetibile unicità"
Due saranno gli elementi condivisi nell'ordine reale e simbolico: la bicicletta e il frutto del peccato della conoscenza, la mela."
Mariella Busi De Logu

INGRESSO 5 EURO

Sabato 26 novembre sarà invece protagonista  Il Portogallo restituito attraverso le sue sonorità più tipiche. Il Fado è un viaggio nel tempo: dalle lotte tra assolutisti e liberali nella prima metà dell’Ottocento fino alla strumentalizzazione che subì col regime salazarista, tutto viene registrato fra le sue righe. Un contenitore elastico e capiente che sa sintonizzarsi sulla contemporaneità, contaminandosi con altri generi, mediterranei o sudamericani, e raccontando nuove sensibilità. Il Fado è un viaggio nello spazio: voce del piccolo universo della Lisbona popolare, raccolta nei suoi bairros dai vicoli stretti ma sempre pronta a schiudersi al mistero dell’Oceano che incombe, ingoiando vite e schiudendo nuovi orizzonti.

I Gabirù nascono dall’incontro del chitarrista Bruno Carrozzieri, curioso sperimentatore di strumenti affini al suo, che da alcuni anni si sta specializzando con la chitarra portoghese, con Silvia Cavalieri, appassionata di Portogallo dai tempi dell’università. Alla formazione si aggiunge, nel 2016, il pianista e compositore Luigi Bruno. Oltre ad arrangiamenti di classici del Fado e di brani più recenti, i tre stanno componendo brani originali, rielaborazioni personalizzate delle sonorità tipiche del genere.

INGRESSO 10 EURO

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • A Villa Inferno torna per il sesto anno il grande raduno degli Zen Circus

    • solo domani
    • Gratis
    • 21 settembre 2019
    • Bike Bar Cinetico a Montaletto
  • L'intenso racconto musicale di Trevor Gordon Hall e Luca Francioso

    • 23 settembre 2019
    • Cinema Teatro Europa
  • Il pianista Dario Zanconi apre la rassegna “Giovani in Musica”

    • solo oggi
    • 20 settembre 2019
    • Sala Corelli del Teatro Alighieri

I più visti

  • Spettacoli e contest alla prima Ravenna Tattoo Convention

    • dal 20 al 22 settembre 2019
    • Pala De Andrè
  • A Villa Inferno torna per il sesto anno il grande raduno degli Zen Circus

    • solo domani
    • Gratis
    • 21 settembre 2019
    • Bike Bar Cinetico a Montaletto
  • Torna la “Sagra de Caplet”: cappelletti tradizionali, da passeggio e le novità gourmet

    • Gratis
    • dal 20 al 23 settembre 2019
    • Porto Fuori
  • Dal centro storico agli stradelli di Marina: ecco il Festival del Turismo Responsabile

    • Gratis
    • dal 19 al 22 settembre 2019
    • sedi varie - vedi programma
Torna su
RavennaToday è in caricamento