Bonus Cultura: dove spendere i 500 euro e come registrarsi

Grazie al Bonus i possono ottenere biglietti per cinema e concerti, acquistare cd e libri, visitare musei e monumenti, frequentare corsi di musica, teatro o lingua straniera

Fino al 30 giugno 2019 c'è tempo per tutti i neomaggiorenni di sfruttare il Bonus Cultura. Il Bonus Cultura, come è noto, è una misura governativa per incentivare la promozione e la diffusione della cultura tra i giovani che hanno appena compiuto i 18 anni e prevede una spesa massima di 500 euro. Il Bonus può essere utilizzato quindi per generare buoni da spendere per cinema, musica e concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

Il Bonus Cultura 2019 è attivo da gennaio per i giovani nati nell'anno 2000, infatti, per avere accesso al bonus cultura bisogna aver compiuto 18 anni nel 2018.

Come spendere il bonus cultura

Prima di tutto occorre fare chiarezza sulle scadenze: c'è tempo fino al 30 giugno 2019 per registrarsi alla 18app, dopo di che fino al 31 dicembre 2019 si è in grado di spendere il proprio Bonus Cultura. Per farlo i neomaggiorenni devono scaricare sullo smartphone 18app e accedere con la propria identità digitale (Spid), effettuare la procedura di registrazione fino all’ultimo passaggio dell’accettazione della normativa, e iniziare a creare buoni fino a un valore massimo di 500 euro. 
Dunque è importante verificare attentamente il prezzo dei beni che si intende acquistare e generare un buono di pari importo. A quel punto sarà possibile salvarlo sullo smartphone o stamparlo e spenderlo presso i negozi di Cesena oppure online cercando chi ha aderito all’iniziativa.

Che cos'è lo Spid?

Lo Spid, o Sistema Pubblico di Identità Digitale, permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un'unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone. Per ottenere le credenziali Spid il neomaggiorenne deve rivolgersi a uno degli Identity Provider a sua scelta. In base al soggetto scelto, può avviare la procedura di identificazione scegliendo tra diverse modalità quella per lui più semplice. Partendo dal sito si avvia la procedura di registrazione guidata, con le indicazioni che verranno fornite man mano durante la registrazione.

Controlli e sanzioni

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBAC) vigila sul corretto funzionamento della carta e può provvedere, in caso di eventuali usi difformi o di violazioni delle norme del presente decreto, alla disattivazione della carta di uno dei beneficiari o alla cancellazione dall’elenco di una struttura, di un’impresa o di un esercizio commerciale ammessi, fatte salve le ulteriori sanzioni previste dalla normativa vigente.

Dove sfruttare il Bonus Cultura a Ravenna

Al cinema

A teatro

Libri e musica

  • Comet - via Camprini, 3
  • Extracoop Ravenna - via Bussato, 30
  • Girotondo - viale Alberti, 96
  • L'Eternauta - via Baccarini, 42
  • Liberamente Libri - viale Alberti, 38
  • Libreria Dante - via Diaz, 39
  • Libreria per ragazzi Momo - via Mazzini, 36
  • Libreria Modernissima - via Corrado Ricci, 35
  • Mediaworld - via Faentina
  • Mondadori Bookstore - Libreria Gulliver - via Diaz, 17
  • Rock Libri - via Fiume Montone Abbandonato, 2

Concerti

Formazione

Musei e monumenti

  • Antico Porto di Classe
  • Basilica di Sant'Apollinare in Classe
  • Cripta Rasponi e Giardini pensili
  • Domus dei Tappeti di Pietra
  • Museo Nazionale di Ravenna
  • Mausoleo di Teodorico
  • Tamo - Museo del Mosaico

Potrebbe interessarti

  • Patentino per il muletto: come ottenere l'attestato

  • Percorsi universitari: le opportunità di studio in Medicina

I più letti della settimana

  • Diventare Operatore Termale: un corso gratuito per imparare la professione

  • Patentino per il muletto: come ottenere l'attestato

  • Patente nautica: come prenderla

  • Percorsi universitari: le opportunità di studio in Medicina

Torna su
RavennaToday è in caricamento