Hera, arriva a Ravenna la medicina della differenziata

Fabbri ha anche realizzato due campane per la raccolta differenziata del vetro, messe a disposizione da Hera

Un camice bianco per tutti. O quasi. Medici o no, del resto, tutti i cittadini sono chiamati a “prendere in cura” lo spazio urbano in cui vivono. Partendo dall’idea che le nostre città, in fondo, funzionano un po’ come un grande corpo, le cui cellule sono proprio i cittadini.
Il messaggio arriva da Carlo Fabbri, un gastroenterologo che lavora a Bologna, deciso a portare il proprio mestiere di medico anche all’esterno del più abituale contesto ospedaliero, e la sua idea è stata sposata da Hera. Come? Con un libro impreziosito dalla copertina firmata da Mimmo Paladino e che verrà presentato sabato a Ravenna. “Silenzioso e altre modalità”, questo il titolo dell’opera, illustra il senso della visione che ispira l’iniziativa di Fabbri, a partire dal primato che egli assegna al tema della differenza e della differenziazione. Guardando infatti all’essere umano, sviluppato differenziandosi in organi che svolgono funzioni specifiche nell’interesse di tutto il corpo, i cittadini possono adottare uno stile di vita analogo, cooperando fra loro, anche e non a caso attraverso la raccolta differenziata, nell’interesse dell’intera comunità di cui sono parte.