Rinunciare alla carta delle bollette serve: piantati 65 alberi a Faenza

La scelta ecologica dei cittadini è stata premiata con la piantumazione di 2.000 alberi complessivi (1 ogni 50 adesioni) nelle aree individuate nei rispettivi territori dai Comuni che collaborano con Hera

Da oggi Faenza ha tre aree verdi in più. Sono stati piantati nei giorni scorsi 65 nuovi alberi in città, suddivisi tra il Giardino della Magione, l’Istituto Comprensivo Statale Carchidio Strocchi ed il parco Bertoni grazie alla campagna lanciata da Hera “Elimina la bolletta, regala un albero alla tua città”, che promuove il passaggio dalla bolletta cartacea a quella on-line legando il risultato alla messa a dimora di nuove piante.

Grazie ai cittadini di Faenza che hanno aderito all’iniziativa rinunciando alla bolletta di carta, Hera ha potuto donare 65 alberi (bagolari, frassini, ontani e pioppi), che si vanno ad aggiungere ai 55 già piantumati al parco di via Saviotti e al parco Zamosa nell’inverno scorso. In particolare, 20 piante sono state piantumate nel parco pubblico della Magione, dietro alla Chiesa della Commenda,  di proprietà del Comune. Gestito a verde pubblico, il parco è attrezzato con tavoli e giochi per bambini. I nuovi alberi sostituiscono piante estirpate in quanto ammalate o deperite. 30 alberi invece sono stati messia  dimora nel parco Bertoni. Situato in via Lapi, a ridosso delle storiche mura cittadine, il cosiddetto "Orto Bertoni" è un giardino pubblico caratterizzato da una alta visibilità. In particolare, considerato che i recenti interventi di ristrutturazione della viabilità ciclopedonale nella strada adiacente a questa area hanno coinvolto anche l'alberatura stradale e hanno determinato l'abbattimento di piante appassite, l'intervento realizzato mira alla riqualificazione urbanistico-ambientale.

Gli ultimi 15 alberi sono stati piantumati, invece, all'interno della scuola Carchidio, un’area utilizzata prevalentemente dagli alunni e dal personale docente che frequentano le classi primarie e quelle secondarie di primo grado. La messa a dimora delle nuove piante garantisce il mantenimento della biodiversità, oltre a migliorare l'arredo urbano, considerata la senescenza di alcune piante già presenti e di cui è previsto lo sradicamento.

Grazie alla campagna Hera, piantati 3.000 alberi ed evitato l’utilizzo di 3,6 milioni di fogli. La campagna promossa da Hera, partita a novembre 2012, doveva concludersi alla fine del 2016 ma l’obiettivo delle 100.000 adesioni è stato raggiunto a novembre 2014, con largo anticipo rispetto ai tempi previsti. La scelta ecologica dei cittadini è stata premiata con la piantumazione di 2.000 alberi complessivi (1 ogni 50 adesioni) nelle aree individuate nei rispettivi territori dai Comuni che collaborano con Hera alla realizzazione dell’iniziativa. Visto il successo dell’iniziativa, a giugno 2015 Hera ha rilanciato la campagna con il nuovo obiettivo di raggiungere ulteriori 50.000 nuove adesioni, che porteranno alla piantumazione di altri 1.000 alberi, per un totale di 3.000 piante. In poco meno di dieci mesi dal nuovo rilancio anche questo traguardo è stato già raggiunto. 

Gli obiettivi raggiunti con le due edizioni della campagna permettono di evitare ogni anno di evitare l’utilizzo di oltre 3.600.000 fogli di carta e l’emissione di 67 tonnellate di CO2 associate alla produzione, stampa e recapito della bolletta cartacea. A questi benefici ambientali si aggiungono quelli collegati ai nuovi alberi che assorbono complessivamente 300 tonnellate di CO2 ogni anno. Inoltre, piantando gli alberi nei centri urbani, l’iniziativa contribuisce a contenere l’effetto “isola di calore”, tipico di quelle aree, e ad assorbire inquinanti gassosi e polveri sottili. Per conoscere la campagna, i risultati raggiunti, lo stato dei lavori degli interventi di piantumazione e le inaugurazioni delle aree verdi, visita il sito www.alberi.gruppohera.it. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in azienda: precipita dal tetto e muore dopo un volo di otto metri

  • Si allena con la bici per l'Ironman, ma in autostrada: caos sull'A14

  • Camion resta bloccato sul ponte: "Pericolosissimo, si aspetta che crolli?"

  • Scoppia un incendio nell'azienda di pallet: alta colonna di fumo nero in cielo

  • Escort e over 45, trasgressione senza età: il lato piccante di Ravenna

  • Sbanda con l'auto e finisce contro la colonnina del metano: Vigili del fuoco al lavoro

Torna su
RavennaToday è in caricamento