Limitazioni del traffico a Ravenna: le auto che possono circolare e le deroghe

Quali sono le categorie di auto che possono transitare liberamente in città? E ci sono dei permessi di circolazione speciali per gli altri veicoli?

Anche a Ravenna, come in tutta la regione, sono in vigore le misure di limitazione della circolazione del traffico, così da migliorare la qualità dell'aria in città. Il periodo di queste limitazioni va dal 1° ottobre al 31 marzo.

L’ordinanza prevede il divieto di transito per alcuni veicoli all’interno del centro abitato (un'area delimitata da apposita segnaletica stradale) dal lunedì al venerdì (eccetto festività) dalle 8.30 alle 18.30 e in occasione delle “domeniche ecologiche”, che quest'anno sono previste il 6 ottobre, 20 ottobre, 17 novembre, 24 novembre, 12 gennaio, 19 gennaio, 2 febbraio, 16 febbraio, 1 marzo e 15 marzo.

Quali auto che non possono circolare

Il divieto di transito per il 2019-2020 a Ravenna interessa le seguenti categorie di veicoli:

  • i mezzi a benzina precedenti l’Euro 2
  • i mezzi diesel precedenti l’Euro 4
  • ciclomotori e motocicli precedenti l’Euro 1

Possono circolare liberamente: i veicoli a benzina dall’Euro 2 in poi, i diesel dall’Euro 4 in poi, i ciclomotori e i motocicli dall’Euro 1 in poi, i mezzi alimentati a gas metano o gpl, i mezzi con almeno 3 persone a bordo (car pooling) se omologati a 4 o più posti e con 2 persone se omologati a 2 posti, i veicoli elettrici e ibridi, ciclomotori e motocicli elettrici.

Deroghe e casi speciali

Inoltre è permessa la circolazione per trasporti specifici e per uso speciale, attrezzati per lavorazioni particolari, così come definiti dall’articolo 54 del codice della strada. Sono poi previste ulteriori deroghe per:

  • i mezzi guidati da turnisti e operatori in servizio di reperibilità
  • i veicoli a servizio di persone invalide provvisti di contrassegno H
  • i veicoli adibiti al trasporto di prodotti deperibili (ad esempio “camion frigo”)
  • i mezzi dei donatori di sangue
  • chi accompagna a scuola o va a prendere alunni dai nidi alle medie inferiori
  • chi ha Isee inferiore a 14mila euro
  • chi soggiorna in strutture di tipo alberghiero, per arrivare/partire dalla struttura
  • i mezzi al servizio di manifestazioni regolarmente autorizzate e guidati da operatori economici che accedono o escono dai posteggi dei mercati o delle fiere autorizzate dal Comune.

Per i permessi di Circolazione bisogna rivolgersi agli uffici competenti della Polizia Municipale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Misure d'emergenza

In caso di 3 giorni consecutivi di superamento del limite di 50 microgrammi per metro cubo della concentrazione di PM10 precedenti il giorno di controllo (lunedì o giovedì) dal giorno successivo scattano le seguenti misure emergenziali di primo livello:

  • divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli
  • potenziamento dei controlli sui veicoli circolanti in base alle limitazioni della circolazione in vigore
  • divieto di uso (in presenza di impianto alternativo) di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle
  • abbassamento del riscaldamento fino ad un massimo di 19°C (+ 2 di tolleranza) nelle case, negli uffici, nelle attività ricreative, di culto, commerciali e sportive e 17°C (+ 2 di tolleranza) nei luoghi che ospitano attività produttive e artigianali (sono esclusi ospedali ed edifici assimilabili, scuole e edifici assimilabili)
  • divieto di combustione all’aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d’artificio ecc...)
  • divieto di spandimento di liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

  • Il Coronavirus strappa alla vita Andrea Gambi, direttore di Romagna Acque

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

Torna su
RavennaToday è in caricamento