Mare agitato, piogge intense e raffiche di vento: forte maltempo in arrivo

La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato un'allerta "gialla" per "criticità idraulica e idrogeologica", "criticità costiera" ed "arancione" per "stato del mare"

Nelle prossime ore è atteso un forte peggioramento delle condizioni atmosferiche. Il responsabile della nuova ondata di maltempo è da attribuirsi ad un vortice depressionare sul Tirreno, alimentato da aria fredda dal Nord Europa, che faciliterà la risalita delle correnti fredde verso l'Emilia Romagna, insieme alla ritornante delle precipitazioni, che risaliranno da est e da sud est, con raffiche di vento moderate-forti sulle coste e sulle pianure orientali.

La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato un'allerta "gialla" per "criticità idraulica e idrogeologica", "criticità costiera" ed "arancione" per "stato del mare". Nel bollettino viene chiarito che "le precipitazioni saranno deboli-moderate, localmente a carattere di rovescio temporalesco con cumulate elevate (50-60 millimetri). I venti, da nord-est, saranno di forte intensità sul settore costiero, fino a 35 nodi (circa 65 km/h). il mare sarà agitato al largo con altezza dell'onda fino a 3,2 metri; sotto costa altezza dell'onda fino a 2,6 metri e marea superiore a 0,80 metri sulle coste. Vento e mare sono attesi in attenuazione dal pomeriggio di martedì".

L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia Romagna (https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/)  e anche attraverso twitter (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo le allerte meteo, nella sezione “Informati e preparati” (http://bit.ly/allerte-meteo-cosa-fare). L'amministrazione comunale "raccomanda di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso, non accedere a moli e dighe foranee". La Capitaneria di Porto di Ravenna sensibilizza la cittadinanza al rispetto della propria ordinanza 2/2014 che, tra l'altro, prevede il divieto di accesso alle dighe foranee e sui moli guardiani del porto di Ravenna, in caso di condizioni meterologiche avverse.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento