Meteo Faenza, il 2017 è stato il secondo più caldo in assoluto: "Trend termico preoccupante"

E' quanto si evince dall'analisi riportata da Roberto Gentilini, amministratore della pagina Facebook "Gruppo Meteo Faenza Osservatorio Meteo Torricelli"

Poca neve quest'anno a Faenza

Il 2017 è stato il secondo anno più caldo in assoluto per Faenza dal 1946 e il più avaro di precipitazioni degli ultimi sei. E' quanto si evince dall'analisi riportata da Roberto Gentilini, amministratore della pagina Facebook "Gruppo Meteo Faenza Osservatorio Meteo Torricelli". Il 2017 si è distinto per una temperatura media di 14,93°C, la seconda più alta in assolto dal dopoguerra, dietro solo al 2014, che aveva fatto registrare una temperatura media di 1.5°C. La temperatura media del 2017 è stata di 1,2°C più alta rispetto al valore di riferimento.  La punta massima più alta si è registrata il 3 agosto con +40,6°C, valore record assoluto faentino.La minima assoluta, invece, si è toccata il 7 gennaio con -7°C. La notte più calda è risultata essere il 25 giugno, con un valore termico notturno di +25,1°C. "I giorni con temperature inferiori allo zero sono stati 38", informa Gentilini.

Ma il 2017 si è distinto anche per la siccità. Sono infatti caduti appena 638,2 millimetri di pioggia, contro una media di 760 millimetri circa. Si tratta, spiega Gentilini, "del valore più basso dal 2011 ad oggi". I giorni con precipitazioni sono 84, il più piovoso il 13 novembre, con ben 86,4 millimetri nelle 24 ore. "La massima precipitazione in un'ora si è raggiunta invece il 6 ottobre con 27 millimetri tra le 16 e le 17 - fotografa l'esperto meteo -. Il mese più piovoso è stato novembre con 178 millimetri, quello più secco luglio con solo 0,4 millimetri". Il 2017 sarà ricordato anche per le raffiche di vento, la più intensa in occasione del fortunale del 10 agosto, quando l'anemometro ha registrato una punta di 114 chilometri orari.

"I temporali sono stati solo 14, di cui 5 giorni con presenza di grandine - continua l'analisi di Gentilini -. Pochissima la neve caduta, con un accumulo di appena 2 centimetri". Ma l'appassionato ha raccolto altri dati interessanti: i giorni con nebbia sono stati 17, quelli con cielo sereno 97, quelli variabili 217, mentre sono state 51 le giornate con cielo coperto. "Si conferma pertanto un trend termico preoccupante che evidenzia un'ascesa prepotente nell'ultimo decennio che effettivamente è risultato essere il decennio più caldo dal periodo 1947-1956.In evidenza anche il fatto che le estati sono sempre più "bollenti" con estrema facilità di raggiungere picchi record", conclude Gentilini.

Potrebbe interessarti

  • Case popolari: tutte le informazioni utili per il Comune di Ravenna

  • Le 10 cose da fare prima della fine dell'estate

  • Viaggiare sicuri, ecco i trucchi per combattere il caldo in in auto

  • Pannelli fotovoltaici, tutti i vantaggi dell'energia solare

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto e muore in autostrada: chi era la vittima

  • Macabro ritrovamento nell'abitazione in centro: uomo trovato in un lago di sangue

  • Confermato il caso di dengue: scattate le misure straordinarie

  • Tragedia in autostrada: si scontra contro un'auto, muore motociclista

  • La vedova di Vigor Bovolenta Federica Lisi riscopre l’amore: "Sono molto serena"

  • Perde il controllo dell'auto sulla Romea: famiglia in ospedale, gravissima la madre

Torna su
RavennaToday è in caricamento