Meteo, caldo africano record: tutta la Bassa Romagna sopra i 40°C

Quella del 4 agosto è una giornata storica per Ravenna: la stazione meteo dell'Arpae dell'Emilia Romagna ha registrato una massima di 38,9°C


I dati di venerdì parlano chiaro: quella in atto è una delle più intense onde di calore dall'inizio delle osservazioni strumentali. Quella del 4 agosto è una giornata storica per Ravenna: la stazione meteo dell'Arpae dell'Emilia Romagna ha registrato una massima di 38,9°C. I termometri della rete associata ad Emilia Romagna Meteo hanno misurato picchi più alti: 39,7°C a Ravenna Nord e 39,9°C a Ravenna zona porto. Clima rovente sulla Bassa Romagna, con tutte le località sopra i 40°C: Rosetta 40,3°C, Masiera di Bagnacavallo 41,5°C, Bagnacavallo Nord 42.3°C, San Potito 41,6°C, Bizzuno 40,2°C, Lugo 41°C, Lugo Centro 40,3°C, Cotignola 41,7°C, Albereto 40,7°C, Faenza 40,2°C, Faenza Sud-Est 40,5°C, Faenza Santa Lucia 41°C, Lavezzola 40,7°C e Voltana 40,3°C (dati rete Emilia Romagna Meteo). Non è andata meglio sulla costa, dove le massime sono oscillate tra 33 e 35°C, ma con una temperatura percepita oscillante tra 38 e 39°C complice l'alto tasso di umidità.

L'analisi dell'Arpae

Dall'analisi del servizio meteorologico dell'Arpae dell'Emilia Romagna emergono intanto alcuni elementi di sicuro rilievo che riguardano la durata, l'intensità (dei valori massimi, minimi e medi) e l'interessamento dell´area appenninica. L'ondata di caldo, iniziata martedì, ha fatto registrare temperature superiori ai 40° in alcune zone di fondovalle appenniniche e di pianura e questo, spiegano gli esperti, "è sicuramente un dato record". Anche per quanto concerne l'intensità sono stati superati i precedenti record storici. "Anche le temperature minime - viene chiarito - sono state elevatissime e probabilmente da record anch'esse, oscillando intorno ai 30°C, soprattutto nella fascia collinare e nelle città. Complice la persistenza di uno strato molto caldo e secco (20-30% di umidità relativa) nei primi 500 metri di atmosfera la temperatura è rimasta sempre sopra i 30°C anche di notte, come rilevato dal radiosondaggio di S. Pietro Capofiume".  

"Proprio la presenza di questa particolare alternanza di strati molto caldi anche in quota ha determinato dei fenomeni d´inversione (più tipici dell´inverno) con temperature localmente più alte in montagna e in collina rispetto alla pianura, soprattutto nella fase iniziale dell'onda di calore - viene aggiunto -. Anche in alta quota si sono registrati valori estremi, ad esempio la stazione meteo di Lago Scaffaiolo (a 1794m) ha registrato una massima di 24.4°C, un grado in più rispetto al precedente record".

Un primo confronto col 2003

Quindi un confronto con la storica estate del 2003, ritenuta dagli esperti "eccezionale": "Fino all'inizio di agosto le temperature del 2017 si sono mantenute su quei livelli (ad esclusione della prima parte di giugno più fresca), mentre questi ultimi giorni presentano valori termici nettamente superiori al picco dell´agosto 2003. Se l´estate 2017 scalzerà il ricordo del 2003 dipenderà da cosa succederà nelle prossime settimane e le previsione a lungo termine indicano, che dopo un momentaneo abbassamento nei prossimi giorni, potrebbe tornare ancora una fase di caldo.

La tendenza

Il caldo nelle prossime ore concederà una lieve tregua. Si scenderà sotto i 40°C, anche se sabato sono attesi valori massimi tra 33 e 38°C, con condizioni di disagio biologico. Le temperature minime sono attese in lieve diminuzione ed oscilleranno tra 23 e 25°C. Domenica ad iniziali condizioni di cielo sereno è previsto, annuncia l'Arpae, "un aumento della nuvolosità dal pomeriggio a cui saranno associate precipitazioni a carattere di rovescio che interesseranno prevalentemente i rilievi centro-orientali". Le temperature minime oscilleranno attorno ai 23-24 gradi; mentre le massime fino a 36-37 gradi in pianura, con condizioni di disagio in attenuazione. La prossima settimana "flussi di correnti fresche e instabili a nord dell'arco alpino interesseranno marginalmente la nostra regione, apportando condizioni di nuvolosità variabile e una diminuzione delle temperature".

Potrebbe interessarti

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

I più letti della settimana

  • Gira nuda per il paese urlando contro il compagno, poi si scaglia contro un Carabiniere

  • Accoltella a morte il socio al culmine di una furiosa lite

  • Uccide il compagno con una coltellata: chi era la vittima dell'omicidio della piadineria

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • Investito e lasciato morire: fissata l'autopsia, giovane accusata di omicidio stradale

  • I passanti vedono del fumo uscire dal ristorante: dentro era scoppiato un incendio

Torna su
RavennaToday è in caricamento