Meteo, freddo e raffiche di bora: e la neve arriva a quote molto basse

L'instabilità proseguirà almeno fino a venerdì. Seguirà poi un miglioramento delle condizioni atmosferiche, con temperature in graduale ripresa

Nuova allerta "gialla" della Protezione Civile per vento e stato del mare. Martedì, si legge nell'avviso, "si prevedono ancora venti forti da nord-est (valori massimi attorno ai 70 km/h) sul settore costiero e lungo i rilievi centro-orientali. Mare da molto mosso ad agitato (l'altezza dell'onda potrà raggiungere valori compresi tra 2,5 e 3,2 metri)". 

A pochi giorni dall'inizio della primavera astronomica (quella meteorologica coincide col primo giorno di marzo), ecco il colpo di coda invernale. Una massa d'aria molto fredda dalla Russia sta determinando in queste ore un sensibile abbassamento delle temperature, percepito soprattutto in quota e sul litorale, dove soffiano raffiche di bora. Si tratta di correnti continentali piuttosto secche, che si umidificano transitando sull'Adriatico.

Per questo motivo si potrebbero manifestare delle precipitazioni sparse a ridosso della costa e sui rilievi per effetto "stau", che assumeranno carattere nevoso a quote relativamente basse. Tra mercoledì e giovedì nel meridione si formerà una depressione al suolo, responsabile di un peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulla Romagna. Sono attese precipitazioni, che saranno nevose oltre i 300 metri. L'instabilità proseguirà almeno fino a venerdì. Seguirà poi un miglioramento delle condizioni atmosferiche, con temperature in graduale ripresa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si raccomanda di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso, sistemare e fissare gli oggetti sensibili agli effetti del vento o suscettibili di essere danneggiati. Comunque si ricorda che, nell'ambito delle misure di contenimento e contrasto della diffusione del Coronavirus, gli spostamenti sono consentiti solo per motivi di lavoro, salute, necessità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

Torna su
RavennaToday è in caricamento