Meteo, ancora nuvole all'orizzonte: i temporali sono dietro l'angolo

Giovedì si prevedono condizioni di instabilità atmosferica associate a precipitazioni sparse a carattere di rovescio o temporale

Alta pressione ancora in panchina, per usare un gergo sportivo, e temporali dietro all'angolo. Questo lo scenario meteorologico atteso nelle prossime ore. L'Italia è infatti nel mirino di una debole depressione responsabile della formazione di rovesci, che interesseranno soprattutto la dorsale appenninica, alternati a schiarite. Giovedì si prevedono condizioni di instabilità atmosferica associate a precipitazioni sparse a carattere di rovescio o temporale.

La Protezione Civile ha diramato un'allerta "gialla" per "criticità idrogeologica" perchè "determinate dalle attuali condizioni dei terreni". Le temperature minime sono attese in lieve aumento, tra 14 e 16 gradi, mentre le massime saranno pressoché stazionarie e comprese tra 20 e 23 gradi. Venerdì nuvolosità cumuliforme darà luogo sull'Appennino a rovesci e temporali sparsi.

Nel fine settimana, informa il servizio meteorologico dell'Arpae, "l'ingresso di una nuova saccatura sul Mediterraneo occidentale porterà un aumento dell'instabilità con precipitazioni più probabili sul settore appenninico. All'inizio della settimana lo spostamento della saccatura verso est determinerà un graduale miglioramento del tempo dalla giornata di martedì". Le temperature sono attese in diminuzione nella giornata di lunedì, per poi tornare a risalire.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento