"Un'esplosione di energia", ecco il fortunale-bis: raffiche fino a 120 km/h

A Faenza centro mai negli ultimi 71 anni si era raggiunto un valore del genere, probabilmente anche nella zona di Alfonsine-Lugo", commentano dalla pagina Facebook di Emilia Romagna Meteo

La struttura temporalesca che ha colpito il ravennate

Un remake di quanto accaduto il 28 giugno scorso. Questa volta, però, il fortunale ha risparmiato il centro di Ravenna, colpendo in particolar modo nel faentino, nel lughese e nel ferrarese. Si segnalano infatti raffiche di 120,7 chilometri orari a Lugo, 114 a Faenza Torricelli; 107,8 ad Alfonsine e 119,1 a San Romualdo. "A Faenza centro mai negli ultimi 71 anni si era raggiunto un valore del genere, probabilmente anche nella zona di Alfonsine-Lugo", commentano dalla pagina Facebook di Emilia Romagna Meteo. Oltre alle raffiche di vento e alle frequenti fulminazioni, con danni nel lughese, il maltempo ha portato anche la tanto sospirata pioggia: nella Bassa Romagna, a macchia di leopardo, sono caduti tra i 31 millimetri di Boncellino ed i 42,2 millimetri di Bizzuno.

Quelle che hanno sferzato giovedì pomeriggio, come in occasione dell'episodio meteorologico del 28 giugno, sono state correnti di downburst. La struttura che ha colpito il faentino e il lughese è chiamata in meteorologia Mesoscale Convective System. Tale, illustra Pierluigi Randi, tecnico meteorologo di Emilia Romagna, è "formata da una parte convettiva, una stratiforme, un flusso secco che entra dal settore posteriore rispetto alla direzione di avanzamento, ed un fronte di raffica verso il suolo di aria alquanto densa poiché più fredda".

"Temporali di questo tipo non sono una novità - precisa Randi -, ma hanno trovato forza grazie al caldo umido presente. Non c'è stata alcuna tromba d'aria, ma correnti di downburst. Si tratta di raffiche di vento in uscita dal temporale, che si verificano quando la pioggia trascina verso il basso l’aria fredda". "In questo caso paghiamo il gran caldo dei giorni scorsi - chiarisce ancora -. Si è accumulata infatti un'energia tale che si è scaricata con l'arrivo di correnti fresche. L'effetto è stato come una sorta di scoppio. Sono fenomeni ormai sempre più frequenti".

Giovedì, prosegue l'esperto meteo, "il temporale ha trovato terreno fertile su tutta la pianura romagnola per un suo sviluppo ed intensificazione, anche perchè ha imperversato anche su tutto il faentino e lughese e fino al ferrarese. Si segnalano infatti raffiche di 120 chilometri orari a Lugo, 114 a Faenza Torricelli; 108 ad Alfonsine 108 e 119 a San Romualdo". Il temporale si è lasciato alle spalle devastazione, ma anche una piacevole sensazione di fresco. Nei prossimi giorni si prevedono condizioni stabili, con possibili annuvolamenti tra venerdì e sabato, ma senza precipitazioni. Le temperature saranno gradevoli, con le massime intorno ai 28°C e le minime tra 18 e 20°C. Successivamente un campo di alta pressione favorirà tempo stabile e soleggiato, con temperature in graduale aumento.

Potrebbe interessarti

  • I Consultori a Ravenna: elenco, indirizzi e servizi

  • Aperitivo a Ravenna: 5 locali ideali per un cocktail all'aperto

  • I borghi medievali romagnoli da non perdere

  • Comprare una casa all'asta: come si fa?

I più letti della settimana

  • Sciagura a Mirabilandia: bambino di 4 anni muore annegato nel parco divertimenti

  • I pompieri arrivano per spegnere un incendio: e trovano il cadavere di un uomo

  • Paura al parco divertimenti: bambino rischia di annegare, è gravissimo

  • La scia di sangue non si ferma. Schianto sull'Adriatica, muore dopo 6 giorni di agonia

  • Si schiantano contro le auto parcheggiate e si cappottano: tre giovani in ospedale

  • Rischia di annegare mentre fa il bagno: salvato dai bagnini, è in gravi condizioni

Torna su
RavennaToday è in caricamento