Vento e pioggia lasciano il ravennate. E il traghetto torna operativo

La pertubazione, innescata da un'irruzione di aria fredda di matrice artico-marittima, lascia alle spalle danni per il vento, ma anche un buon quantitativo di pioggia

Migliorano le condizioni atmosferiche sul Ravennate dopo la forte ondata di maltempo accompagnata da raffiche di Bora, piogge battenti e nevicate sull'entroterra. Con l'attenuzione della ventilazione l'amministrazione comunale ha riattivato il servizio di traghetto tra Marina di Ravenna e Porto Corsini, sospeso lunedì a seguito delle raffiche che hanno toccato punte di 111 chilometri orari. La pertubazione, innescata da un'irruzione di aria fredda di matrice artico-marittima, lascia alle spalle danni per il vento (su tutti alberi caduti e l'episodio della nave sotto sequestro Lady Aziza che ha rotto gli ormeggi, ostruendo la darsena), ma anche un buon quantitativo di pioggia. A Ravenna la stazione urbana dell'Arpae ha registrato complessivamente 60,8 millimetri di pioggia ed una raffica di vento di 92,16 chilometri orari. E' piovuto abbondantemente anche sul litorale, ma anche nella Bassa Romagna e Faentino (nel capoluogo è comparsa temporaneamente anche la neve). I pluviometri nel forese lughese hanno misurato piogge superiori ai 100 millimetri. La tendenza è per miglioramento delle condizioni atmosferiche, grazie alla rimonta dell'alta pressione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • Si allena con la bici per l'Ironman, ma in autostrada: caos sull'A14

  • Camion resta bloccato sul ponte: "Pericolosissimo, si aspetta che crolli?"

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

  • Scoppia un incendio nell'azienda di pallet: alta colonna di fumo nero in cielo

  • Escort e over 45, trasgressione senza età: il lato piccante di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento