Monopattini e seggiolini antiabbandono: ecco alcune novità importanti

Ci sono nuovi dettagli sui limiti di velocità dei monopattini elettrici e sulle sanzioni per chi non si dota dei dispositivi antiabbandono

Ci sono alcune novità che riguardano i monopattini elettrici e i dispositivi antiabbandono per i seggiolini dei bambini. A fornire i dettagli sulle regole in vigore dal nuovo anno è la Polizia Locale della Bassa Romagna.

Si tratta delle due principali novità che riguardano la circolazione su strada: da un lato il mezzo ecosostenibile che inizia a spopolare nelle città di tutta Italia, dall'altro il dispositivo di sicurezza pensato per evitare di abbandonare i bambini in auto da soli.

Limite di velocità dei monopattini elettrici

Avevamo già parlato del permesso di circolare che è stato concesso ai monopattini elettrici con la pubblicazione sul supplemento ordinario n. 45/L alla Gazzetta Ufficiale 304 del 30 dicembre 2019, un provvedimento con cui i monopattini elettrici sono stati equiparati alle biciclette.

Ora una precisazione va fatta per quel che riguarda il limite di velocità di questi speciali veicoli green. Dal 1 gennaio 2020 i monopattini elettrici  con motore elettrico di potenza non superiore a 500w e dotati di segnalatore acustico, luci e catadiottri, possono essere condotti a una velocità massima di 20 km/h, limite che però scende a 6 km/h nelle aree pedonali.

Ricordiamo che i monopattini elettrici, proprio come le bici, possono essere condotti nelle zone pedonali, piste ciclabili e “zone 30”. Possono viaggiare anche sulle strade comunali, provinciali e statali, ma non sulle autostrade, sulle strade a scorrimento veloce e superstrade. E sempre come le biciclette, i monopattini elettrici non vanno usati sui marciapiedi.

Sanzioni per chi non utilizza i dispositivi anti-abbandono

Passiamo ai dispositivi anti-abbandono. Dal 7 novembre 2019 è entrata in vigore la nuova legge che impone l'obbligo di montare i dispositivi di allarme meglio noti come seggiolini antiabbandono sulle auto che trasportano bambini fino a 4 anni di età. Un sistema di allame pensato per i seggiolini auto così da aiutare i genitori ed evitare tragiche dimenticanze.

Si era molto discusso, in seguito all'introduzione di questa norma e alla difficoltà di trovare dispositivi anti-abbandono sul mercato, delle sanzioni previste. A questo proposito il Ministero dell'Interno ha chiarito che le sanzioni per il mancato rispetto dell’obbligo si applicano solo a decorrere dal 6 marzo 2020. 

Rimane quindi ancora un po' di tempo a tutti i genitori per equipaggiare le proprie auto con i dispositivi anti-abbandono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • A pochi giorni di distanza il Coronavirus porta via marito e moglie

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Terrore in strada: spoglia una donna e la palpeggia, minore denunciato per violenza sessuale

Torna su
RavennaToday è in caricamento