Bicentenario della morte di Lord Byron, Ancarani (Forza Italia) chiede informazioni sugli eventi

L'esponente berlusconiano chiede inoltre "quali attività in generale siano allo studio dell’amministrazione comunale per la valorizzazione della figura del poeta inglese"

Il consigliere comunale di Forza Italia, Alberto Ancarani, ha presentato un'interrogazione alla giunta per capire "se intenda avviare un percorso volto a valorizzare degnamente il bicentenario della morte di Lord Byron, con specifiche iniziative ed eventi da svolgersi nel 2024". L'esponente berlusconiano chiede inoltre "quali attività in generale siano allo studio dell’amministrazione comunale per la valorizzazione della figura del poeta inglese, ad esempio con eventi, convegni, ideazione di percorsi turistici dedicati, traduzione e pubblicazione delle opere, realizzazione di un sito Internet dedicato alla vita di Lord Byron in Romagna coinvolgendo sia gli altri comuni limitrofi sia la Regione Emilia-Romagna".

"Il 19 Aprile 2024 ricorrerà il duecentesimo anniversario della morte di Lord George Gordon Byron - ricorda Ancarani -. La città di Ravenna è estremamente legata al poeta inglese per la sua permanenza tra il 1819 e il 1823, quando ebbe l’occasione di frequentare la giovane Teresa presso presso i Conti Guiccioli, sia in città, sia nelle residenze di campagna della nobile famiglia". L'esponente di Forza Italia ricorda che "fu proprio a Ravenna che Lord Byron scrisse alcuni canti della sua maggiore opera, Don Juan, nonchè Marino Faliero, Sardanapalus, The Two Foscari, Cain: a Mistery, The Prophecy of Dante e altre opere; inoltre, fece studiare la figlioletta Allegra nell’Educandato delle Suore a Bagnacavallo (dal 1821 fino alla morte della piccola nel 1822)".

"Esiste un flusso turistico particolarmente interessato a Lord Byron e alla sua avventurosa vita, che nel bicentenario della morte subirà certamente un’intensificazione, certamente desideroso di conoscere i dettagli della vita del Poeta in Romagna e di vedere i luoghi della sua permanenza nel nostro territorio", prosegue Ancarani, sostenendo inoltre che "a parte l’inaugurazione del museo, la cui competenza è della Fondazione Cassa di Ravenna e che si presume avverrà in tempi ampiamente precedenti al 2024, non risultano al momento in programma altri eventi in vista del bicentenario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento