Bosi passa all'opposizione, ma il suo gruppo non ci sta: "Cambi gruppo o si dimetta"

Il capogruppo di Cervia Domani per il turismo Gianni Bosi ha annunciato, facendosi portavoce di tutta la lista, che il gruppo si sarebbe opposto alla maggioranza Pd, con cui fino a oggi sono stati alleati

Durante l'ultimo consiglio comunale i consiglieri di Cervia Prima di Tutto, Movimento 5 stelle e Cervia Domani per il turismo hanno abbandonato l’aula del Consiglio Comunale in apertura di seduta, lasciando il solo Partito Democratico a deliberare i punti all’ordine del giorno. Dopodichè il capogruppo di Cervia Domani per il turismo Gianni Bosi ha annunciato, facendosi portavoce di tutta la lista, che il gruppo si sarebbe opposto alla maggioranza Pd, con cui fino a oggi sono stati alleati. La cosa, tuttavia, non è andata giù agli altri consiglieri del gruppo, che si sono discostati dalle parole di Bosi confermando il sostegno all'amministrazione.

"L’unione comunale del Partito Democratico di Cervia apprezza e appoggia la posizione della lista “Cervia Domani per il Turismo” che, attraverso le parole del suo coordinatore Tiziano Tampellini, ha confermato il sostegno all’attuale amministrazione comunale e ha ribadito che le posizioni espresse dal consigliere Bosi sono esclusivamente di natura personale, sconfessando di fatto quanto detto dallo stesso consigliere. Il Pd cervese si associa quindi all’invito, formulato dalla stessa lista e rivolto al consigliere Bosi, di confluire in un altro gruppo consiliare oppure di dimettersi, e ne condivide il giudizio negativo sul suo operato. La lista ha confermato responsabilità, lealtà e desiderio di continuare questa esperienza di governo della città, i cui positivi risultati sono sotto gli occhi di tutti. Quanto all’inqualificabile atteggiamento del consigliere Bosi, riteniamo sia solo frutto di un disperato tentativo di ottenere visibilità e magari una candidatura in vista delle prossime elezioni amministrative, atteggiamento in linea con quello dei gruppi consiliari Cervia prima di tutto e Movimento 5 stelle, la cui uscita dall’aula prima dell’ultimo consiglio comunale ha rappresentato un gesto di maleducazione istituzionale e di impotenza di fronte agli ottimi risultati che questa amministrazione sta conseguendo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento