Oscurate Forza Nuova e CasaPound sui social: manifestazione in piazza

Qualche giorno fa sono scomparse dai social tutte le pagine 'istituzionali' di CasaPound e Forza Nuova, così come quelle dei militanti dei due movimenti di estrema destra

Qualche giorno fa sono scomparse dai social tutte le pagine 'istituzionali' di CasaPound e Forza Nuova, così come quelle dei militanti dei due movimenti di estrema destra. Contro il "pugno duro" di Facebook, Forza Nuova ha deciso di manifestare: "Dopo la censura social e le ultime vicende giudiziarie che hanno seguito la nascita del nuovo governo Forza Nuova, spogliata di ogni simbolo politico, si appresta a scendere in piazza e lo fa invitando alla partecipazione tutti i cittadini e i movimenti identitari armati solo di tricolori - spiega Desideria Raggi, responsabile regionale di Forza Nuova per la Romagna - L'attuale governo non ha tardato molto a mostrare la sua reale faccia ipocrita, truffaldina, tirannide; un governo nato da improbabile un'alleanza imposta dal potere UE con l'incodizionato appoggio di stati come Francia e Germania, un governo anticostituzionale per uno stato che dice di fondare le sue radici sulla democrazia ove, quindi, dovrebbe essere il popolo ad essere sovrano. Un governo di estrema sinistra, antinazionale, proiettato alla completa distruzione dell'Italia, un governo le cui priorità sono legate a interessi economici ed ideologici e non al fabbisogno reale degli italiani. La 'ceka' giallo/rossa ha già iniziato a mietere vittime: chiunque osi esprimere un'opinione contraria ai diktat del pensiero unico diventa bersaglio facile tra censura mediatica e repressione giudiziaria. La democrazia, la libertà di opinione, valgono solamente per pochi eletti, burattini nelle mani di faccendieri in doppio petto".

"Ora, più che mai, è giunta l'ora che il popolo si riprenda ciò che è suo, la propria identità nazionalistica quale popolo sovrano - prosegue Raggi - Ed è per questo che, mettendo da parte ogni sigla politica ma radunandoci sotto l'unica bandiera del tricolore, che alta sventolava orgogliosa in tempi passati, sabato 21 settembre alle 17.30, scenderemo in piazza Einaudi a Ravenna con una manifestazione aperta a tutti coloro che vogliono lottare contro ogni forma illegittima di governo, contro ogni forma di censura e repressione prettamente ideologica, contro le solite losche figure che pensano solamente a ingrassare le proprie tasche, svendendo la patria, i suoi figli e lasciando affamato il proprio popolo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

  • Ennesimo scontro tra auto al solito incrocio di Fiumazzo. Anziano trasportato con l'elimedica al Bufalini

  • Il figlio è ubriaco e dà in escadescenza, la mamma chiama la Polizia: era ricercato per una condanna per tentato omicidio

Torna su
RavennaToday è in caricamento