Svastiche nella sede di CittAttiva, "il sindaco convochi il Comitato Antifascista"

"Riteniamo sempre più urgente ed opportuno che il sindaco convochi il Comitato Antifascista da lui fondato e presieduto"

La Consulta Provinciale Antifascista di Ravenna esprime "solidarietà" a CittàAttiva e alle associazioni ospitate, Arcigay in particolare, dopo gli imbrattamenti spuntati nella nottata tra lunedì e martedì su pareti e vetrate e rimossi dai volontari. "Condividendo i messaggi finora inviati che condannano l'atto, ribadiamo con forza che non si può più attendere oltre nell'applicare le leggi vigenti in merito all'apologia di fascismo dando un segnale di democrazia matura - viene evidenziato -. Riteniamo che una risposta efficace delle autorità possa fare da deterrente al proliferare di atti intimidatori e vandalici come quelli subiti da tempo e ripetutamente dall'arcigay e verso chi si occupa con serietà e determinazione di integrazione e diritti degli immigrati, di diritti delle donne. Il rispetto di chi si prodiga nell'attuare la costituzione deve essere protetto e tutelato mentre chi si adopera in opposizione o contrasto con la nostra Costituzione va perseguito come merita".

"Riteniamo sempre più urgente ed opportuno che il sindaco convochi il Comitato Antifascista da lui fondato e presieduto, per delineare iniziative non solo culturali al fine di rilanciare la nostra cultura democratica figlia della lotta di liberazione dai regimi nazifascisti che disumanizzarono l'Europa e il mondo. Regimi autoritari e assoluti che praticarono emarginazione, persecuzione e morte degli oppositori e dei diversi in nome di ideologie assolutiste, criminali genetiste, razziste, omofoniche, misogine, purtroppo oggi tutt'altro che in oblio", concludono.

Potrebbe interessarti

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

I più letti della settimana

  • Gira nuda per il paese urlando contro il compagno, poi si scaglia contro un Carabiniere

  • Accoltella a morte il socio al culmine di una furiosa lite

  • Uccide il compagno con una coltellata: chi era la vittima dell'omicidio della piadineria

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • I passanti vedono del fumo uscire dal ristorante: dentro era scoppiato un incendio

  • Investito e lasciato morire: fissata l'autopsia, giovane accusata di omicidio stradale

Torna su
RavennaToday è in caricamento