Concerti, boogie e liscio alla Festa dell'Unità di Fusignano

"La festa intende essere anche un momento politico, di incontro con la nostra comunità, di prossimità alle persone e anche ai valori di un centro-sinistra visto nella sua accezione più larga e più aperta"

Prende il via sabato 20 luglio l’edizione 2019 della Festa dell’Unità di Fusignano. Il Partito Democratico locale, dopo i risultati delle ultime elezioni amministrative e la riconferma del sindaco Nicola Pasi, ha organizzato una festa che vuol essere un’occasione di divertimento per i fusignanesi e anche di richiamo per chi viene da fuori. “Al tempo stesso, la festa intende essere anche un momento politico, di incontro con la nostra comunità, di prossimità alle persone e anche ai valori di un centro-sinistra visto nella sua accezione più larga e più aperta”, dichiara il segretario del Pd di Fusignano, Mirta Battaglia.

E anche il programma di spettacoli e concerti – a cui si unisce l’offerta enogastronomica di primo piano – è mirato a soddisfare i desideri di varie fasce di pubblico: il calendario comprende i tradizionali spettacoli di liscio, ma anche alcuni appuntamenti per chi ama la canzone d’autore, i balli sudamericani, il boogie. Naturalmente, il liscio è di casa in diverse delle serate della festa: a partire alla serata inaugurale, con l’Orchestra Silvagni, per proseguire con l’Orchestra Ceccarelli giovedì 25 e con l’Orchestra Azzalli sabato 27. Si rifanno alla tradizione popolare anche lo spettacolo dei ballerini Comete di Romagna, in programma martedì 24, e l’esibizione dei Diavoli della Frusta, un gruppo dall’esperienza ormai ventennale che porta avanti la tradizione degli s’ciucaren, che chiuderà il cartellone lunedì 29. Ma le serate di ballo riguardano anche altri generi musicali: domenica 21 si balla il boogie-woogie con I Cadillac; mentre venerdì 26 saranno I Caiman a far scatenare con salsa e ritmi latinamericani.

Infine le serate d’autore. Lunedì 22 il gruppo Paco Magià, con atmosfere delicate, brani originali e rivisitazioni di celebri classici; domenica 28 il cantautore e cabarettista riminese Sergio Casablanca, che da ormai vent’anni calca i palcoscenici italiani e ha all’attivo una mezza dozzina di album di brani propri. E soprattutto, vero clou dell’intero programma, il concerto di mercoledì 24 luglio che vedrà sul palco di Fusignano i Bandeandrè, il gruppo ravennate che ormai da molti anni omaggia il repertorio del grande Fabrizio De André con uno show coinvolgente e una scaletta capace di scegliere le perle migliori in ognuna delle fasi della lunghissima carriera del cantautore genovese.

Potrebbe interessarti

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

I più letti della settimana

  • Omicidio stradale, fermata una ragazza accusata di aver lasciato morire un 25enne

  • Gira nuda per il paese urlando contro il compagno, poi si scaglia contro un Carabiniere

  • Accoltella a morte il socio al culmine di una furiosa lite

  • Uccide il compagno con una coltellata: chi era la vittima dell'omicidio della piadineria

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • Investito e lasciato morire: fissata l'autopsia, giovane accusata di omicidio stradale

Torna su
RavennaToday è in caricamento