Danni del gelo, la Pigna: "Bonaccini stanzi aiuti e chieda lo stato di calamità"

Nella scorse notti si é abbattuta sul nostro territorio un’ondata di gelo che ha compromesso gravemente gran parte della produzione frutticola in varie zone del ravennate

Nella scorse notti si é abbattuta sul nostro territorio un’ondata di gelo che ha compromesso gravemente gran parte della produzione frutticola in varie zone del ravennate. In particolare sono stati colpiti gli impianti di frutta, come le drupacee (albicocche, pesche, nettarine, ciliegie e susine) e I’m misura minore le colture di mais, kiwi, mele e pere. Dopo la cimice asiatica, che ha flagellato anche la nostra frutticoltura lo scorso anno, nel pieno dell'emergenza coronavirus, un'altra tegola si è abbattuta sulle produzioni frutticole del Comune di Ravenna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"É indispensabile, nonché prioritario, che la Regione Emilia-Romagna intervenga stanziando subito aiuti economici e chieda al Governo Conte, una volta raccolti tutti i dati e le segnalazioni dei danni, la dichiarazione dello stato di calamità naturale - chiede la capogruppo della Pigna Veronica Verlicchi - Anche le banche devono fare la loro parte creando un plafond per erogare crediti ai frutticoltori, per l’erogazione di prestiti a tasso agevolato e per evitare il crollo di diverse attività. Un vero e proprio incubo per gran parte delle aziende agricole ravennati operanti nella frutticultura, in quanto l’emergenza Covid-19 ha di fatto rallentato le attivazioni delle polizze assicurative contro il gelo. Si stima, infatti, che circa il 60% delle imprese agricole colpite non abbia stipulato alcuna polizza assicurativa per la copertura dei danni derivanti dal gelo. Gli agricoltori ravennati devono essere immediatamente sostenuti e protetti. Per questo chiediamo il sollecito intervento del presidente della Regione Bonaccini e porteremo la questione anche in Consiglio comunale, poiché é importante che esso esprima la propria vicinanza agli agricoltori ravennati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Trema la terra: avvertita una scossa di terremoto a Cervia

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, morto un 59enne: è la vittima più giovane. "Un amico meraviglioso"

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

Torna su
RavennaToday è in caricamento