Dibattito sulla Darsena, i grillini: "Servono centri di aggregazione sociale"

Così i grillini: "Per il quartiere Darsena, luogo dalle caratteristiche tutte uniche che potrebbe rappresentare il quartiere centrale della Ravenna del futuro, non bastano progetti di riconversione delle aree industriali"

"Per il quartiere Darsena, luogo dalle caratteristiche tutte uniche che potrebbe rappresentare il quartiere centrale della Ravenna del futuro, non bastano progetti di riconversione delle aree industriali o di adeguamento di minima di quelle esistenti: servono i servizi, servono accurati piani per una accessibilità ed una mobilità sostenibile, serve tanto verde, ma, soprattutto, servono i centri di aggregazione sociale". E' l'opinione del Movimento 5 Stelle..

"Continuare a proporre nient’altro che mere lottizzazioni corredate da negozi (quasi sempre invenduti) e dal banale centro commerciale pigliatutto, pagherà forse nell’immediato il lucro di chi avvia queste operazioni, ma non offre alcuna reale riqualificazione dei quartieri anche nel breve periodo, figuriamoci nel lungo - evidenziano i grillini -. E i tecnici, che hanno (o dovrebbero avere) in mano il governo delle città tramite gli strumenti urbanistici, che fanno? Svolte decisive non ne abbiamo certo viste, nonostante tutte le contingenze economiche, sociali ed ambientali lo impongano con urgenza. Forse non serve loro nemmeno il buon esempio di pianificazione urbanistica costituito dalle aree della via Gulli: quartiere ben pensato ed ancora con sue riconoscibili caratteristiche architettoniche, dotato di servizi, di scuole e di verde anche se, evidentemente, oggi non più sufficienti".

Per il Movimento 5 Stelle, "anziché nuovi casermoni abitativi servono servizi integrati e centri di aggregazione sociale. Solo così si tolgono i giovani dalle strade, solo così si offrono uguali possibilità a tutti, e la cosiddetta ‘qualità’ della vita cresce. Non ci stancheremo mai di ripeterlo: i luoghi di aggregazione sociale devono essere imposti dagli standard urbanistici, anche coniugati, perché no, nelle forme più attuali degli spazi polivalenti: spazi espositivi, laboratori di arti e mestieri, scuole d’arte, di musica, di sport, di spettacolo, spazi wifi e per la conversazione: ecco, di tutto questo non abbiamo mai sentito concretamente parlare per Ravenna, tantomeno per il quartiere Darsena di cui è prossima, per la zona del Candiano, la stesura del nuovo piano regolatore".

I grillini si dicono "convinti, in tanti sarebbero disposti a gestire questi spazi destinati a tutti gli effetti ai cittadini e alla città. Scegliere, poi, luoghi che potessero contenerli riadattando quelli dalle caratteristiche architettoniche singolari come i grandi edifici di archeologia industriale, sarebbe il prestigiosissimo biglietto da visita per una sfida contro il degrado già vinta. Ebbene, di tutto questo, nonostante tante molte proposte, forse non ne sentiremo parlare; continueranno a parlare, invece, i cittadini indignati. Ce ne sarà invece l’occasione, per discuterne, presso l’evento Agorà organizzato dal Comune, sabato 20 e domenica 21 aprile all’Almagià di cui ci permettiamo di far segnalazione, in cui verranno esaminate, mediante la modalità Open Space Technology e coordinati da Marianella Sclavi del Politecnico di Milano già presente nelle partecipatissime giornate della Darsena che Vorrei, le proposte dei cittadini giunte all’Open Call per la candidatura a Ravenna 2019, tra cui, speriamo, anche quella presentata, proprio per la Darsena, dal Movimento e da alcuni cittadini che hanno voluto collaborare con noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Allarga la tua casa costruendo una veranda

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Macabro ritrovamento in spiaggia: una donna scopre un cadavere in decomposizione

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

  • Trova un portafogli pieno di soldi e lo restituisce all'anziano: "La mia religione mi impone di essere onesto"

Torna su
RavennaToday è in caricamento