Don Ciotti ospite alla Festa dell'Unità: "Dobbiamo combattere la povertà"

"Oggi più che mai è necessario non dimenticarci che è la cultura che dà la sveglia alle coscienze" ha detto Don Ciotti, lanciando poi un messaggio al nuovo Governo

Prosegue ‘Riaccendiamo l’Italia. Verde, giusta e competitiva’, la Festa nazionale dell’Unità in corso al Pala De André di Ravenna. Mercoledì sera in sala Benigno Zaccagnini alle 20 è salito sul palco Don Ciotti, intervistato da Toni Mira nel dibattito "Costruiremo giustizia e dignità in questo mondo solo quando...". "Oggi più che mai è necessario non dimenticarci che è la cultura che dà la sveglia alle coscienze" ha detto Don Ciotti, lanciando poi un messaggio al nuovo Governo sulla necessità dell'apertura dei porti e sulla lotta alla povertà. A seguire il dibattito sulle imprese, mentre sul palco centrale si è esibito Gino Paoli in concerto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

  • Picco di enterococchi in mare: scatta il divieto di balneazione

Torna su
RavennaToday è in caricamento