Elezioni amministrative, l''Officina delle Idee' di Bagnacavallo a sostegno di Eleonora Proni

E’ stata presentata nel pomeriggio di giovedì, a Bagnacavallo, la lista “Officina delle idee”, a sostegno della candidatura di Eleonora Proni a sindaco di Bagnacavallo

E’ stata presentata nel pomeriggio di giovedì, a Bagnacavallo, la lista “Officina delle idee”, a sostegno della candidatura di Eleonora Proni a sindaco di Bagnacavallo. “Questo gruppo nasce come un’associazione culturale, che verrà presto costituita, con un orizzonte temporale che va ben oltre la scadenza elettorale - ha detto Ada Sangiorgi, capolista - L’intento principale è quello di avviare un dialogo stimolante con l’Amministrazione comunale, per questo si presenterà alla città e al territorio anche in occasione delle prossime elezioni amministrative. Le persone che lo compongono rappresentano diversi ambiti della nostra comunità, ma condividono i medesimi obiettivi per una Bagnacavallo che sia bella da vivere, che metta la persona al centro, che continui a sostenere le fasce più deboli e mantenga servizi di qualità".

"Una Bagnacavallo che valorizzi la creatività, aperta ad ogni modalità aggregativa, dallo sport alla musica, dall'arte alla cultura, che guardi al territorio per promuovere il proprio patrimonio, nel contempo attenta all'ambiente e alla salute dei propri cittadini - continua Sangiorgi - In questi cinque anni di mandato di Eleonora Proni è stato fatto molto in questo senso, per cui il gruppo sostiene la sua candidatura come sindaco di Bagnacavallo perché ci siano una continuità e un'evoluzione del lavoro intrapreso finora. Si tratta di persone che si sono incontrate perché hanno a cuore le sorti del proprio paese e delle generazioni future, accettando di mettersi in gioco pur conoscendo il momento difficile che vive la politica in relazione alle aspettative dei cittadini. Persone che credono in una comunità fondata sui valori costituzionali e antifascisti, per combattere marginalità ed esclusione sociale; che vedono come una ricchezza lo scambio di idee, opinioni e culture. Auspicano una Bagnacavallo cittadina d'Europa, dove i valori di pace e cooperazione continuino a essere il fondamento di un tessuto sociale che condanni la violenza e incentivi lo sviluppo di idee imprenditoriali, dove il lavoro sia considerato una valorizzazione personale. Abbiamo coinvolto persone normali, perché vogliamo un paese speciale”.

Le 16 persone che fanno parte della lista

Ada Sangiorgi, 58 anni, insegnante, attuale assessore comunale

Alessandra Baldrati, 54 anni, impiegata

Elena Balella, 40 anni, impiegata

Luca Bonetti, 43 anni, impiegato

Adriana Calderoni, 64 anni, commerciante

Alberto Comandini, 35 anni, consulente finanziario

Annalisa Cortesi, 35 anni, medico

Federico Ferraro, 32 anni, ferroviere

Marco Ghirotti, 35 anni, vivaista

Alan Laghi, 31 anni, impiegato

Enrico Lanconelli, 20 anni, studente

Margherita Leonardi, 25 anni, neolaureata

Emiliano Marangoni, 45 anni, tecnico manutenzione e sicurezza

Filippo Ravaglia, 44 anni, operatore sociale

Anna Rossi, 28 anni, educatrice

Anna Vignoli, 71 anni, pensionata

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nubifragio nel ravennate: ancora alluvioni e danni alle coltivazioni

  • Cronaca

    Crolla una casa durante i lavori: tragedia evitata, intervengono i pompieri

  • Cronaca

    Tentano il furto al supermercato: fermate da un Carabiniere che stava facendo la spesa

  • Cronaca

    Degrado al centro sportivo: "Abbandonato tra amianto e vetri rotti"

I più letti della settimana

  • Tragico schianto alla rotonda dei Tre Ponti: l'impatto è fatale, muore una donna

  • Il maltempo non dà tregua: martedì chiudono tutte le scuole

  • Savio a rischio esondazione: "State ai piani alti o rifugiatevi nelle scuole"

  • Si schianta contro un palo e poi precipita in un fosso: in condizioni gravissime

  • Forte maltempo, i fiumi diventano 'furiosi' in tutta la Provincia

  • Crolla una casa durante i lavori: tragedia evitata, intervengono i pompieri

Torna su
RavennaToday è in caricamento