Elezioni, Confartigianato incontra i candidati di Cervia: "Allunghiamo il Porto canale"

L’incontro ha permesso al Presidente Pier Paolo De Cesari e al Consiglio Direttivo dell’associazione di porre ai candidati a Sindaco spunti di riflessione su temi legati all’economia della città

Grande affluenza di pubblico al confronto di lunedì fra Confartigianato e i quattro candidati a Sindaco del Comune di Cervia. L’incontro, svoltosi presso la sede di Confartigianato Cervia, ha permesso al Presidente Pier Paolo De Cesari e al Consiglio Direttivo dell’associazione di porre ai candidati a Sindaco spunti di riflessione su temi legati all’economia della città, ponendo attenzione alle questioni dell’artigianato e della piccola e media impresa. Recepite in maniera pressoché totale le istanze di Confartigianato da parte dei candidati sindaci, che hanno tutti rimarcato il ruolo fondamentale del mondo dell’artigianato nel Comune di Cervia e l’impegno ad attuare tutte le politiche necessarie a tutela e sostegno delle imprese artigiane.

Particolarmente soddisfatto il Presidente De Cesari: “Siamo molto soddisfatti dalle attenzioni e dagli impegni assunti dai quattro candidati rispetto alle richieste del nostro mondo e specificatamente sulle proposte da attuare per il sostegno alle aree produttive del Comune, al rilancio dell’edilizia, al contrasto all’abusivismo artigianale, al sostegno alla competizione delle imprese locali ed alla lotta frontale alla burocrazia. Ci impegneremo da subito, con il nuovo sindaco, perché tutti gli impegni presi nel nostro incontro possano tradursi in politiche concrete a sostegno dell’artigianato, e in particolare porteremo avanti la nostra proposta del raddoppio del Porto Turistico con contestale allungamento del Porto Canale. Siamo convinti che la nostra proposta di allungamento dell’asta del porto canale, supportata dagli studi esistenti e realizzata con la dovuta sperimentazione, possa tradursi in una significativa risoluzione del problema dell’insabbiamento e della navigabilità, evitando l’erosione della costa”.

“Contestualmente all’intervento sul Porto Canale – ha concluso Stefano Venturi, Segretario della Confartigianato cervese – abbiamo poi proposto il raddoppio del Porto Turistico, operazione a saldo a zero per il Comune perché da realizzare dal concessionario, permettendo di attirare quel turismo da diporto qualificato, fatto da imbarcazioni medio grandi che attualmente non trovano posto a Cervia, e che supporterebbe il commercio e l’economia in generale della nostra prestigiosa località”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Allarga la tua casa costruendo una veranda

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Macabro ritrovamento in spiaggia: una donna scopre un cadavere in decomposizione

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

  • Trova un portafogli pieno di soldi e lo restituisce all'anziano: "La mia religione mi impone di essere onesto"

Torna su
RavennaToday è in caricamento