Elezioni regionali, il Popolo della famiglia scende in campo: "Sconfiggeremo i giallorossi"

È ufficiale la presenza del Popolo della Famiglia alla prossima competizione elettorale regionale in Emilia-Romagna

È ufficiale la presenza del Popolo della Famiglia alla prossima competizione elettorale regionale in Emilia-Romagna: a partire dal weekend del 14-15 settembre i militanti e dirigenti saranno nelle piazze delle città emiliane e romagnole per raccogliere le firme per la presentazione della lista e per la petizione per l’apertura di nuovi punti nascita.

"Come Popolo della Famiglia saremo presenti alle prossime elezioni regionali con la nostra lista promovendo una coalizione alternativa ai giallorossi la più larga e inclusiva possibile - spiega Mirco De Carli, coordinatore nazionale alta Italia del Popolo della famiglia - Abbiamo l’occasione storica di liberare dal monocolore ultradecennele rosso-arcobaleno la regione e non possiamo perderla, a patto di avere unità di valori e programmi a partire dalle politiche famigliari che sono la nostra priorità. I nomi non contano, contano le azioni di governo da realizzare e noi da settembre staremo nelle piazze di tutte le città della regione per ascoltare i cittadini e presentare le nostre proposte per un’Emilia-Romagna a misura di famiglia che fa figli e solidale con chi soffre. Incontreremo i nostri eletttori e i cittadini partendo dal mettere al primo posto i servizi alla natalità, in primis la riapertura dei punti nascita chiusi nel corso di questi anni e l’apertura di nuovi anche nella nostra provincia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

Torna su
RavennaToday è in caricamento