Bagnacavallo, ex convento di San Francesco. La Lega: "Il sindaco non parla di idee"

La Lega Nord di Bagnacavallo non risparmia le proprie critiche per l’inutilizzo (e la mancanza di idee palesata) relativamente all’ex convento di San Francesco

"Bandi deserti, manifestazioni di interesse, ma scarsezza di idee". La Lega Nord di Bagnacavallo non risparmia le proprie critiche per l’inutilizzo (e la mancanza di idee palesata) relativamente all’ex convento di San Francesco. Un complesso imponente, quello situato tra via Cadorna e De Amicis, che un tempo ospitava un funzionale ostello, chiuso a seguito delle poco lungimiranti scelte della passata amministrazione. "Nonostante questo, il sindaco attuale, Eleonora Proni – attacca il segretario provinciale del Carroccio, Samantha Gardin – non pare brillare di idee. Visto che la messa a bando di tutto il complesso (che comprende i locali dell’ex ostello, il chiostro, ed anche l’ex ristorante “La Scottona”) è andato deserto".

Il motivo è intuibile, visto che l’immobile è enorme e il canone annuo a base d’asta era di 28mila e 560 euro (più Iva), escl