"Ravenna è un porto aperto": striscioni e bandiere arcobaleno per il flash mob in Darsena

"RavennaPortoAperto": è questo lo slogan che ha dato il via, martedì sera, a un flash mob in Darsena a cui hanno partecipato tanti cittadini - con il sindaco De Pascale in prima linea

"RavennaPortoAperto": è questo lo slogan che ha dato il via, martedì sera, a un flash mob in Darsena a cui hanno partecipato tanti cittadini - con il sindaco De Pascale in prima linea - tra striscioni e bandiere arcobaleno. Tutto è partito da un discorso dello stesso sindaco, che lunedì ha commentato il caso della nave Aquarius, la nave con a bordo oltre 600 migranti bloccata in mare dopo che il vicepremier e Ministro dell'Interno Matteo Salvini domenica - lanciando l'hashtag '#Chiudiamoiporti' - ha confermato la decisione di non accoglierla nei porti italiani. "Ravenna, città di porto, ha ben chiaro cosa significhi salvare vite in mare e conosce il valore dell’accoglienza di persone in pericolo", ha commentato il primo cittadino lunedì. Al flash mob hanno partecipato politici e associazioni, e naturalmente non sono mancate le critiche: Forza Nuova ha infatti appeso alla cancellata della stazione che dà proprio sulla Darsena di città uno striscione con scritto "Colpire una Ong per educarne cento".

Commentano Fabrizio Dore e Stefano Federe di Forza Italia Giovani Ravenna: "A cosa serve il flashmob e cosa indica l’ hashtag #RavennaPortoAperto Benvenuti Rifugiati?A nessuno piace vedere persone disperate in mezzo al mare, a nessuno piace vedere donne e bambini morti, a nessuno piace vedere vite umane nel mezzo di quello scacchiere chiamato politica europea. Purtroppo non bastano le promesse sul tema dei migranti, ne abbiamo ricevute parecchie negli ultimi anni, ma non si sono mai tramutate in fatti. Cosa s’intende per “benvenuti rifugiati”? Ci troviamo tutti d’accordo ad accogliere rifugiati politici e persone che hanno diritto a stare nel nostro paese, per studiare e lavorare, che condividono i nostri valori e lo stile di vita occidentale. Di certo non è gradita però l’importazione forzata di un gran numero di persone, che di certo vengono in Italia alla ricerca di una vita migliore, ma che spesso finiscono a delinquere o in mano alla criminalità organizzata. Ravenna è sempre stata un città tranquilla e ordinata, ma possiamo affermare che la situazione sia rimasta invariata nel tempo? Non siamo forse definiti come la capitale italiana per foreign fighters?".

"Inoltre basta guardare la cronaca quotidiana per notare come la delinquenza abbia raggiunto un livello a dir poco preoccupante, legata spesso ad immigrati irregolari - continuano -. Forza Italia e il suo movimento giovanile ravennate sono d’accordo con la linea d’azione di Salvini, anche se ha usato toni certamente eccentrici rispetto a noi azzurri. La richiesta di solidarietà dell’Europa è un punto centrale del programma di Forza Italia e del centrodestra, e anche se non condividiamo la formazione del governo giallo-verde come avevamo annunciato rispetto a temi che sono nel programma del centrodestra c’è il nostro sì convinto. Il caso Aquarius ha dimostrato che a volte è necessario usare mezzi straordinari in momenti difficili, e anche l’ Europa sembra finalmente essersene resa conto. Ovviamente c’è ancora tanto da fare, serve una maggiore regolamentazione delle procedure e controllo delle partenze, perché non è l’immigrazione di per sé dannosa per il nostro paese, ma è l’immigrazione selvaggia, incontrollata in mano alla criminalità a mettere in pericolo la nostra sicurezza pubblica. E’ evidente dunque che la manifestazione di ieri è pura propaganda politica, fine a se stessa, priva di vera umanità e priva di idee concrete. Non si possono più tollerare queste sceneggiate che portano al nulla. Siamo alle solite. Finché continueranno con queste follie noi continueremo a far sentire con forza la voce della ragione e della concretezza. La voce della maggioranza dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento