Celebrato a Ravenna il 143° anniversario della morte di Giuseppe Mazzini

"Gli ideali laici e mazziniani - dichiara Mingozzi - sono sempre più necessari in una Italia nella quale il rispetto civico e i valori repubblicani e costituzionali rischiano di andare in second'ordine

Con la deposizione di ghirlande d'alloro alla lapide ricordo posta presso lo scalone del municipio, è stata celebrato martedì mattina il 143° anniversario della morte di Giuseppe Mazzini. Insieme con il vicesindaco Giannantonio Mingozzi erano presenti i rappresentanti delle associazioni Ami, capanno Garibaldi, Pensiero e azione e del Pri. "Gli ideali laici e mazziniani - dichiara Mingozzi - sono sempre più necessari in una Italia nella quale il rispetto civico e i valori repubblicani e costituzionali rischiano di andare in second'ordine. Siamo di fronte alla necessità di difendere la scuola pubblica rispetto alla privata e, oggi più che mai dobbiamo ricordare come i doveri vengano prima dei diritti. L'impoverimento del tessuto economico rischia di provocare nuove frange di disperati ai quali chi difende gli ideali mazziniani deve rivolgere attenzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento