Celebrato a Ravenna il 143° anniversario della morte di Giuseppe Mazzini

"Gli ideali laici e mazziniani - dichiara Mingozzi - sono sempre più necessari in una Italia nella quale il rispetto civico e i valori repubblicani e costituzionali rischiano di andare in second'ordine

Con la deposizione di ghirlande d'alloro alla lapide ricordo posta presso lo scalone del municipio, è stata celebrato martedì mattina il 143° anniversario della morte di Giuseppe Mazzini. Insieme con il vicesindaco Giannantonio Mingozzi erano presenti i rappresentanti delle associazioni Ami, capanno Garibaldi, Pensiero e azione e del Pri. "Gli ideali laici e mazziniani - dichiara Mingozzi - sono sempre più necessari in una Italia nella quale il rispetto civico e i valori repubblicani e costituzionali rischiano di andare in second'ordine. Siamo di fronte alla necessità di difendere la scuola pubblica rispetto alla privata e, oggi più che mai dobbiamo ricordare come i doveri vengano prima dei diritti. L'impoverimento del tessuto economico rischia di provocare nuove frange di disperati ai quali chi difende gli ideali mazziniani deve rivolgere attenzione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

Torna su
RavennaToday è in caricamento