Il Pri: "Inserire il logo del 700° di Dante nelle maglie ufficiali delle squadre locali"

"La nostra città deve attivare tutte le proprie forze migliori per mettere in vetrina le eccellenze che dovranno fare da richiamo turistico in vista di Dante 2021"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

Seppur non ancora delineato nei suoi programmi, l’anniversario dantesco del 2021, settecento anni dalla morte del Sommo Poeta, sta alimentando dibattiti e polemiche sulla direttrice Firenze-Ravenna, le due città più significative della vita di Dante Alighieri. Come Repubblicani siamo convinti che questo appuntamento debba rappresentare per la nostra città, ciò che è stato mancato con la candidatura a Capitale Europea della Cultura, Ravenna deve essere pienamente protagonista dell’evento, senza paure o soggezioni.

La nostra città deve attivare tutte le proprie forze migliori per mettere in vetrina le eccellenze che dovranno fare da richiamo turistico in vista di Dante 2021, per questo crediamo che sarebbe quanto mai opportuno che già dalla prossima imminente stagione sportiva che il logo scelto per l’anno dantesco fosse presente sulle maglie delle squadre professioniste di calcio, volley e basket della nostra città. Sarebbe un giusto riconoscimento allo sport come ambasciatore culturale della nostra città che porterebbe Dante 2021 in TV, negli stadi enei palazzetti di tutta Italia e renderebbe orgogliose Ravenna Calcio, Consar e OraSì di rappresentare l’evento più significativo dell’anno 2021: un gran bel modo di fare squadra! Il Partito Repubblicano di Ravenna si farà portavoce della proposta in un prossimo Consiglio Comunale.

Il Segretario del PRI di Ravenna - Stefano Ravaglia  

Torna su
RavennaToday è in caricamento