"Imparare ad ascoltare i giovani": Bonaccini incontra la comunità della 'YoungERcard'

“Questi ragazzi e queste ragazze sono la nostra risorsa più preziosa, il miglior investimento possibile. Dobbiamo imparare ad ascoltarli e a lasciare loro spazio premiando il merito"

“Questi ragazzi e queste ragazze sono la nostra risorsa più preziosa, il miglior investimento possibile. Dobbiamo imparare ad ascoltarli e a lasciare loro spazio premiando il merito. Giovani preparati, socialmente e culturalmente attivi è l’obiettivo imprescindibile a cui tendiamo per affrontare la sfida del futuro”. Così il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, venerdì a a Ravenna per incontrare la comunità della YoungERcard, la tessera gratuita della Regione che prevede agevolazioni, sconti, servizi, ingressi in teatri, cinema e manifestazioni culturali, organizzazione di iniziative, già distribuita a 62mila giovani che studiano e lavorano in Emilia-Romagna. Oltre 200 under 30 coinvolti in un faccia a faccia con Bonaccini nell’ambito del primo festival dedicato alle nuove generazioni, che proseguirà anche per tutta la giornata di domani con seminari e incontri di riflessione.

“Fin dall’inizio della legislatura- afferma ilpresidente della Regione- abbiamo puntato a incrementare le politiche a sostegno della formazione, sia professionale che culturale dei giovani, e ci siamo impegnati per dare risposte alla loro giusta richiesta di lavoro, spazi e opportunità. Lo abbiamo fatto puntando sulla formazione, anche di nuovi profili, penso al mondo della cultura, della multimedialità e della creatività, o alla legge regionale sulla musica, prima in Italia, per sostenere giovani talenti, e incrociando le esigenze del mercato del lavoro con le aspettative dei giovani. Abbiamo ristrutturato e incrementato i luoghi per le attività associative, di coworking e creative, attrezzandoli con strumentazioni tecnologiche in grado di supportare le varie esigenze. Ma sostenere i giovani significa oggi capire e sostenere le loro battaglie per il futuro, prima di tutto quella ambientale. La lotta ai cambiamenti climatici e all’inquinamento è una sfida difficile, vogliamo una svolta ecologica, a partire dal fare dell’Emilia-Romagna la prima regione plastic free, consapevoli però di quello che abbiamo fatto: consumo di suolo a saldo zero, raccolta differenziata al 70% già oltre i parametri fissati dall’Europa, economia circolare, mobilità sostenibile, puntando sul ferro e la diffusione delle auto elettriche, con un piano per installare 2mila colonnine per la ricarica in tutto il territorio regionale”.

“L’Emilia-Romagna ha bisogno di tutta l’energia e la determinazione dei giovani, di questa grande comunità che appartiene alla YoungERcard. In grado di spendersi in progetti di volontariato, creativi e sociali così importanti per la crescita del nostro territorio e- chiude Bonaccini- per aumentare la coesione sociale, fattore decisivo per lo sviluppo del nostro territorio”.

Nell’occasione, i ragazzi di Radioimmaginaria, la webradio degli adolescenti, hanno raccontato il viaggio svolto da Bologna a Stoccolma per indagare le origini della rivoluzione verde messa in moto da Greta Thunberg. Hanno inoltre preso la parola i cinque ragazzi che hanno attraversato l’Emilia-Romagna con il camper YoungER per incontrare i tanti giovani che qui svolgono esperienze di volontariato e attività di protagonismo giovanile legate alla YoungERcard.

L'incontro ha visto la partecipazione anche dei giovani di molte delle webradio presenti in Emilia-Romagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il festival, organizzato dall’assessorato alla Cultura e alle Politiche giovanili della Regione, in collaborazione con i Comuni di Ravenna, Modena, Reggio Emilia, Bologna e Piacenza, sta coinvolgendo ragazze e ragazzi di tutta la regione, che portano il proprio punto di vista sul progetto YoungERcard dialogando, tra gli altri, con l’assessore regionale alla Cultura e alle Politiche giovanili, Massimo Mezzetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • Schianto all'incrocio all'alba: automobilista in gravi condizioni

  • La giovane coppia dà nuova vita al luna park: "Ravviveremo Lido di Classe, mai perdere la speranza"

  • Sbaglia la manovra nello scambio di carreggiata: grave un motociclista

  • Coronavirus, muore una donna residente nel ravennate

  • Cade con la bici tra le rocce della palizzata: è in gravi condizioni

Torna su
RavennaToday è in caricamento