In Consiglio comunale si discute delle telecamere obbligatorie in asili e case famiglia

Martedì 18 giugno, alle 16, si riunisce il consiglio comunale, visibile anche attraverso internet in diretta streaming sul sito del Comune e sulla pagina Facebook Comune di Ravenna

Martedì 18 giugno, alle 16, si riunisce il consiglio comunale, visibile anche attraverso internet in diretta streaming sul sito del Comune e sulla pagina Facebook Comune di Ravenna. A inizio seduta la trattazione dei seguenti question time: “Bestioni incontrollati in città”, presentato da Alvaro Ancisi, capogruppo Lista per Ravenna; “Obbligo di telecamere per asili e strutture per disabili e anziani per verifica dei requisiti del personale” di Veronica Verlicchi, capogruppo de la Pigna; “Trasporto pubblico locale al collasso” presentato da Rosanna Biondi, consigliera del gruppo Lega nord.

L’assessora all’Urbanistica Federica Del Conte proporrà la discussione e il voto sulla delibera “Approvazione accordi integrativi e modificativi e relativi adempimenti rispettivamente con Palatium srl e Ravenna srl e Cmc immobiliare per l’intervento di infrastruttura fognaria facente parte del progetto denominato “Ravenna in darsena il mare in piazza”. Seguiranno le mozioni rivolte all’assessore alla Mobilità e ai Lavori pubblici Roberto Giovanni Fagnani, presentate, la prima, da Samantha Tardi, capogruppo di CambieRà, sul “Nuovo museo Classis istituzione navetta Apollinare: come arrivarci”; le successive, da Veronica Verlicchi, capogruppo La Pigna, dal titolo “Per la messa in sicurezza delle strade via Viazza, via Trova e via Rustica” e “Per la realizzazione della pista ciclopedonale nella via Cella nel tratto tra Carraie e Santo Stefano”.

Infine trattazione e votazione dei seguenti ordini del giorno: “Per la realizzazione delle strisce pedonali intelligenti nel Comune di Ravenna” presentato da Veronica Verlicchi; “Osservatorio per la legalità e la sicurezza sul lavoro” sottoposto da Massimo Manzoli, capogruppo di Ravenna in Comune; “No ai tagli previsti per il fondo editoria: difendiamo una stampa pluralista e senza censure” presentato da Rudy Gatta, consigliere del gruppo PD; “Istituzione di un ufficio dedicato all’osservatorio e al monitoraggio di bandi e concorsi italiani ed europei”, proposto dalla consigliera Samantha Tardi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Sangue sulle strade: travolto da un'auto muore sul colpo, grave l'automobilista

  • Attimi di terrore nella notte: accoltellato e lasciato esanime in strada

  • Sbanda e finisce in un fosso: 32enne in ospedale, è gravissima

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

Torna su
RavennaToday è in caricamento