La maggioranza interroga il sindaco su canile, lavori pubblici e violenza

La politica ha le sue regole, anche per la maggioranza che governa il Comune: Marta Garuffi, Capogruppo Pd in Consiglio comunale a Lugo, chiede chiarimenti al sindaco

La politica ha le sue regole, anche per la maggioranza che governa il Comune. Con due interpellanze a firma di Marta Garuffi, Capogruppo Pd in Consiglio comunale a Lugo, si chiedono chiarimenti al sindaco su due episodi che riguardano il raggiungimento del canile comprensoriale e lavori svolti nel quartiere Lugo sud.

"Nel primo caso si evidenziano le difficoltà per raggiungere il canile e l’infermeria felina nei giorni della neve, in cui si sono verificati inconvenienti causati da buche nella strada che hanno impedito agli utenti di raggiungere la struttura, nonostante gli operatori fossero in servizio: si chiede un’adeguata manutenzione - spiega Garuffi - Nel secondo caso, a Lugo sud, si lamenta il fatto che siano stati svolti dei lavori, sempre in quei giorni, che hanno causato l’interruzione della corrente elettrica, con un disagio degli abitanti del quartiere, rimasti al freddo per alcune ore: si chiede perché non siano stati rinviati". Sempre al Sindaco è rivolto un ordine del giorno, presentato dal gruppo Pd, sui "fatti di violenza, talvolta di matrice neofascista, che hanno segnato la campagna elettorale, anche con atti offensivi e aggressioni rivolte alle forze dell’ordine, con il quale si chiede di promuovere la cultura della convivenza civile e il rifiuto della violenza come mezzo di confronto politico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

  • Incendio al panificio: fermato sospettato, l'avrebbe dato alle fiamme per evitare il pignoramento

Torna su
RavennaToday è in caricamento