Local tax, Fratelli d'Italia: "Il canone unico distruggerà i mercati rionali"

E' l'allarme lanciato da Rudi Capucci, coordinatore Unione dei Comuni di Fratelli d'Italia

"All’interno della finanziaria in corso di approvazione vi è una delle tante micro tasse, le chiamano cosi, che metterà in seria difficolta la categoria degli ambulanti che dopo aver scampato, per il momento, la famigerata direttiva Bolkenstein si troveranno a fare i conti con un canone unico che di fatto raddoppia i costi per anno sostenuti dalle imprese del settore". E' l'allarme lanciato da Rudi Capucci, coordinatore Unione dei Comuni di Fratelli d'Italia.

"Questo di fatto porterà alla distruzione dei mercati rionali, in particolare quelli che si svolgono nei comuni più piccoli ma distruggeranno anche quelli storici del nostro territorio come quello di Lugo e Faenza - continua - Il mercato ambulante rappresenta l’opportunità dei fruitori di comprare a prezzi convenienti, per gli ambulanti la possibilità di lavorare, ma pensiamo anche un indotto dei centri cittadini fatto di bar e negozi già fortemente colpiti da una presenza ingombrante dei centri commerciali, dalla poca cura delle amministrazioni locali, dalle tasse e dalla burocrazia. Il silenzio dei Sindaci del territorio e assordante e ci preoccupa non poco; Fratelli d'Italia è vicina alle associazioni di categoria e ai commercianti, ci muoveremo in tutte le sedi per affrontare questa sacrosanta battaglia e per far cambiare questa norma".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

  • Precipita in un canalone con la mountan bike: attimi di terrore per un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento