Mortadelle nelle scuole, il Pdl presenta un'interrogazione

Gianguido Bazzoni (Pdl) ha rivolto una interrogazione alla Giunta per chiedere alla Regione di intervenire al fine di modificare la delibera che ha emanato le linee guida per l'offerta di alimenti nelle scuole

Gianguido Bazzoni (Pdl) ha rivolto una interrogazione alla Giunta per chiedere alla Regione di intervenire al fine di modificare la delibera 418/2012 che ha emanato le linee guida per l’offerta di alimenti e bevande salutari nelle scuole. “Nelle linee guida - sostiene Bazzoni - vi sono imposizioni imprecise, contraddittorie ed irragionevoli, come l’avversione alla mortadella, ai succhi di frutta, al the, alla pasta fresca fatta in casa, alle conserve alimentari. In compenso - rileva ancora - ci si può abbuffare di cous-cous e bere abbondantemente karkadè di mussoliniana memoria”.

Il consigliere, nel ricordare che “nessun francese si sognerebbe mai di mettere al bando lo champagne solo perché contiene alcool e nessun norvegese il salmone solo perché è grasso”, chiede alla Regione se non ritiene sbagliata una simile delibera che, invece di dare linee guida, intima alle scuole l’utilizzo o meno di determinati alimenti.

Potrebbe interessarti

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

I più letti della settimana

  • Gira nuda per il paese urlando contro il compagno, poi si scaglia contro un Carabiniere

  • Accoltella a morte il socio al culmine di una furiosa lite

  • Uccide il compagno con una coltellata: chi era la vittima dell'omicidio della piadineria

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • Si schianta con la moto e muore in autostrada: chi era la vittima

  • I passanti vedono del fumo uscire dal ristorante: dentro era scoppiato un incendio

Torna su
RavennaToday è in caricamento