Forza Italia in lutto: si è spento nella notte l'ex sindaco di Brisighella Vincenzo Galassini

"Azzurro della prima ora, appassionato e mai domo, con Galassini se ne va un pezzo molto importante della storia di Forza Italia nel nostro territorio", ricorda il capogruppo in consiglio comunale di Ravenna, Alberto Ancarani

Si è spento nel cuore della nottata tra martedì e mercoledì Vincenzo Galassini, già sindaco di Brisighella e più volte consigliere provinciale e capogruppo di Forza Italia. Nato a Brisighella il 5 dicembre 1939, geometra, dal dicembre 2006 era in pensione con 42 anni di servizio nel Comune di Massa Lombarda e di Faenza come funzionario tecnico. Sposato con Rosa Spada estetista ha due figli Claudio e Silvia, che gli ha regalato il nipotino Luca. Le esequie si svolgeranno giovedì alle ore 15,30 nel Duomo di Brisighella.

"Azzurro della prima ora, appassionato e mai domo, con Galassini se ne va un pezzo molto importante della storia di Forza Italia nel nostro territorio - ricorda il capogruppo in consiglio comunale di Ravenna, Alberto Ancarani -. Rimasto berlusconiano in ogni circostanza e sempre attento ai movimenti di ogni singola frazione in particolare dell’area faentina, era stato anche candidato alla presidenza della Provincia. Gli eletti e i militanti di Forza Italia sono vicini alla famiglia in questo momento doloroso".

"Proviamo un immenso dolore e abbracciamo forte la moglie, i figli ed il suo adorato nipotino - affermano dall'associazione Nazionale Azzurri ’94 con Silvio Berlusconi -. Vincenzo per tanti di noi è stato un grande, geniale ostinato instancabile ed intelligente amico umano e politico. Un signore umile  sempre sorridente ed educato che sapeva rispettare chi non la pensava come Lui". Fra i messaggi pervenuti alla famiglia anche quello di Renato Brunetta.

LA CARRIERA - Galassini è stato consigliere comunale dal 1969 al 1990, e sindaco di Brisighella, dal 1981 al 1985 e dal 1986 al 1990, con una giunta “pentapartito”, la prima ed unica esperienza politica in Romagna, per il Partito Socialista Italiano. Insieme al professore Andrea Vitali ha fondato e organizzato, nel 1980, le note “Feste Medioevali”, che hanno raggiunto una presenza di 35.000 spettatori paganti, ha lasciato l’incarico nel 1995. E' stato presidente del Consorzio Acquedotto della Val Lamone di Brisighella, Faenza e Marradi (Firenze); presidente del Parco Naturale Carnè fra i Comuni di Brisighella, Faenza e Provincia di Ravenna; vice presidente della Comunità Montana Faentina; e vice presidente del Comprensorio Faentino.

E' stato componente nel consiglio di amministrazione dell’ Azienda Provinciale Turismo di Ravenna. Fin dal 1994 aveva aderito a Forza Italia che ha contribuito a fondare in Provincia di Ravenna ed in Romagna Dal 1999 al 2009 consigliere comunale per “Brisighella Romagna”  (Forza Italia- Lega Nord) e con il gruppo “Aria Nuova”. Nelle elezioni del 13 maggio 2001 fu eletto consigliere provinciale per Forza Italia in Provincia di Ravenna, dal 1 dicembre 2003 era  diventato presidente del Gruppo. Ha sempre ricoperto incarichi per Forza Italia nella Provincia di Ravenna, dal congresso provinciale di Forza Italia del 2000, al congresso di Lugo, svolto il 13 marzo 2004, riconfermato in quello di Faenza nel 2005. Attualmente era responsabile dei Seniores Azzurri Nell’UPI Regionale (Unione Provincie Italiane) è stato componente del comitato di direzione, è presidente della Commissione “Istituzioni locali” dal 2004 al 2010 e componente commissione Regione Emilia-Romagna “Bilancio Affari Generali e Istituzionali” dal 2005 al 2010.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel maggio 2006 alle elezioni è stato candidato a presidente della Provincia di Ravenna in rappresentanza di Forza Italia, Lega Nord e UDC e ha ottenuto il 21% dei voti ed è stato presidente del gruppo composto da ben cinque consiglieri provinciali. Attivo in Free Foundation, nel 2012 è tra i fondatori di Azzurri'94, presidente per la Provincia di Ravenna e dal maggio 2016 presiede i comitati per il "No" di Azzurri '94 Nell’associazione nata nel 2003 per ricordare la memoria storica di Brisighella, “I Naldi e gli Spada” presieduta dal cardinar Achille Silvestrini era insieme agli altri sindaci fondatore. Nella Fondazione “La memoria storica” nata nel 2006 era un membro fondatore e aveva l’incarico di segretario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza "cintura": si varcano i confini dei comuni solo per motivi strettamente necessari

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, la crescita non si ferma: 22 nuovi casi e 3 decessi nel ravennate

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Trema la terra: avvertita una scossa di terremoto a Cervia

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

Torna su
RavennaToday è in caricamento