"Per un'Emilia-Romagna ancora più europea": flash mob in piazza Andrea Costa

+Europa di Ravenna e dell’Emilia Romagna organizza, allo scopo di promuovere la lista +Europa/Psi/Pri per Bonaccini presidente, un flash mob aperto a tutti in piazza Andrea Costa a Ravenna

Nevio Salimbeni

+Europa di Ravenna e dell’Emilia Romagna organizza, allo scopo di promuovere la lista +Europa/Psi/Pri per Bonaccini presidente, un flash mob aperto a tutti in piazza Andrea Costa a Ravenna. "Nell’occasione verrà dispiegata la più grande bandiera UE mai aperta in città. Un simbolo dell’idea di Emilia Romagna che è il pilastro della Lista più europeista presente alle prossime elezioni del 26 gennaio" si legge in una nota.

“L’Emilia Romagna è già oggi la regione italiana più europea: per gli scambi, per le relazioni, per commerci ed l’export, per l’uso dei fondi Ue – afferma Nevio Salimbeni responsabile di +Europa Ravenna e coordinatore della lista +Europa/Psi/Pri – e non vogliamo che candidati sovranisti o anti-Euro rischino di disperdere questo patrimonio regionale che è fonte di sviluppo, ricchezza e possibilità di lavoro e alta formazione. Certo, in un quadro positivo, non tutte le cose vanno bene: sono ancora troppo pochi i fondi UE che raggiungono davvero le Piccole e Medie Imprese e il mondo dei professionisti e dei free-lance e, proprio su questo, porteremo il nostro impegno specifico in regione"

"Un’Emilia Romagna più Europea significa anche difendere i diritti fondamentali: le quattro “libertà di movimento” (di persone, beni, servizi e capitali) su cui si fonda il funzionamento del mercato comune ha tradotto in termini economici il principio di una piena e uguale cittadinanza europea, che sul piano dei diritti individuali è invece ancora lontana dal pieno compimento. In Italia – conclude Salimbeni – sul tema dei diritti civili (famiglia, diritti LGBT, fine vita) la posizione protezionista è insieme anti-europea e ostile all’adeguamento degli istituti giuridici al mutamento del costume sociale. Come sui temi economici, anche sui temi civili, il ‘sovranismo alla Pillon’ oppone alla libertà degli individui e delle formazioni sociali il “primato” delle decisioni dello Stato. Esattamente come negli anni 30, protezionismo e stato etico, violazione delle libertà economiche e oppressione delle libertà morali e della responsabilità dei cittadini, sono due facce della stessa medaglia.”

Al flash mob parteciperanno anche il segretario nazionale di +Europa, Benedetto Della Vedova, e i candidati della lista +Europa/Psi/Pri di Ravenna che saranno a disposizione di media e cittadini per rispondere a qualsiasi domanda. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

  • Viaggiava con 6 chili di 'coca' nascosta in un collant nel cruscotto: arrestato

Torna su
RavennaToday è in caricamento