Piazza Kennedy di nuovo sotto i riflettori: "Lavori svolti nella piena legalità, basta fare polemiche"

L'assessore ai lavori pubblici Roberto Fagnani ha risposto ad Alvaro Ancisi durante il consiglio comunale. "Continuare a fare polemica su piazza Kennedy non aiuta nè la piazza nè gli esercizi che la circondano, che stanno vivendo invece un buon momento"

"Continuare a fare polemica su piazza Kennedy non aiuta nè la piazza nè gli esercizi che la circondano, che stanno vivendo invece un buon momento". Con queste parole l'assessore ai lavori pubblici Roberto Fagnani ha introdotto l'argomento più atteso durante il consiglio comunale di martedì. Fagnani ha cercato di fare chiarezza sulle polemiche sollevate dopo la presentazione dell'esposto sulla riqualificazione di piazza Kennedy, redatto da Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna e sottoscritto da tutta l'opposizione. "Parlare di superficialità mi sembra eccessivo. Non è vero che i sondaggi archeologici sono stati inutili: infatti sono serviti anche a chiarire le varie quote d'epoca di Ravenna, cosa che potrà tornare utile per eventuali scavi futuri. Inoltre, prima della riqualificazione, la pianta di Sant'Agnese (la chiesa sottostante, ndr) non era tracciata lì. Naturalmente sarà la competente autorità giudiziaria a valutare se siano stati commessi reati o meno: in ogni caso tutta l'attività è stata portata avanti sulla direzione delle competenti soprintendenze. Tutta la fase di progettazione si è svolta nel pieno rispetto delle leggi, con la Soprintendenza coinvolta in ogni fase". L'assessore ha aggiunto che piazza Kennedy "non nasce come sito archeologico, ma si tratta di uno spazio urbano su cui si affacciano edifici tutelati, quindi non è legata a un vincolo archeologico ". Fagnani ha concluso rispondendo alla critica in merito ai materiali utilizzati per la pavimentazione. "Non è stato utilizzato cemento e la rimozione del pavimento può avvenire in qualsiasi momento senza causare danni problemi alle strutture sottostanti. Per quanto riguarda i reperti, sono in mano alla Soprintendenza e sulla loro eventuale valorizzazione ci sarà una progettazione successiva e separata".

Fagnani ha anche risposto a un question time presentato da Samantha Gardin di Lega Nord riguardante i lavori in corso nella rotonda che ha sostituito il cosiddetto "incrocio killer" sull'Adriatica. Il consigliere del Carroccio ha chiesto chiarimenti sulle tempistiche e sugli incidenti avvenuti da quando la rotonda è entrata in attività, esprimendo dubbi sull'effettivo miglioramento della situazione. "L'80% dei lavori è già completato - ha risposto l'assessore - I rallentamenti sono stati causati dalle difficoltà in cui versa l'impresa esecutrice, ma la rotonda di per sè è già fruibile. Ci stiamo impegnando costantemente per fare pressione ad Anas affinchè i lavori vengano completati. In ogni caso, da quando è stata installata la rotonda è avvenuto un solo incidente: i disagi sono dovuti al traffico, ma possiamo affermare che la rotatoria abbia raggiunto il suo scopo di ridurre gli incidenti. Il restante 20% dei lavori dovrebbe essere completato entro fine maggio".

Un secondo question time è stato presentato da Alvaro Ancisi, in merito alla ricongiunzione tra gli istituti Olivetti e Callegari annunciata dal sindaco De Pascale. "Il trasferimento dell'Olivetti ha senza dubbio un impatto significativo - ha risposto il sindaco - Avendo goduto in questi ultimi anni di spazi più grandi, ha attirato a sè una grande quantità di studenti, e il nuovo istituto ha spazi minori. Gli interventi verranno effettuati durante l'estate e credo che questo non sia contestabile: i lavori nelle scuole si possono fare solo nel periodo delle vacanze estive. L'istituto sarà pronto per il 15 settembre e gli interventi, dal valore di 300mila euro, garantiranno la massima attenzione nel confronto degli studenti disabili".

Sempre a De Pascale è stato presentato un question time da Fiorenza Campidelli, consigliere della maggioranza, riguardo una problematica di Ausl Romagna. "Ci troviamo nella situazione in cui gli ambulatori restano chiusi anche durante i prefestivi, causando file interminabili al Pronto Soccorso", ha spiegato Campidelli. "Ausl Romagna ha già confermato che verrà garantita l'assistenza ambulatoriale anche nei prefestivi in tutta la Romagna dalle 8.30 alle 12.30 - ha risposto il sindaco - Inoltre in tali giornate sarà riattivata anche la guardia medica, come succede il sabato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

Torna su
RavennaToday è in caricamento